Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Prevenzione generale e servizi straordinari di controllo settimanale, con modalità ad “alto impatto”. Così, il Comune di Bitonto risponde alla violenza e, in particolare, al gravissimo episodio accaduto la scorsa notte in una stazione di servizio, in cui un uomo ha perso la vita a seguito di una lite, per futili motivi, con un giovane 20enne del luogo.

Nel pomeriggio di oggi si è svolta, infatti, in Prefettura la riunione di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduta dal Prefetto Antonia Bellomo, convocata d’intesa con il Sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, in cui si è discusso in particolar modo di questo caso che, sebbene non inquadrato in un contesto di criminalità, come riscontrato dagli immediati accertamenti da parte delle Forze di Polizia, ha suscitato grande sconcerto nella comunità Bitontina, con conseguente richiesta da parte del primo cittadino di un rafforzamento della presenza delle Forze dell’Ordine su quel territorio comunale, con particolare attenzione alle aree più esposte ai fenomeni delinquenziali.

Alla riunione è seguito un focus sulla situazione  della sicurezza nel  Comune di Bitonto da cui è emerso che l’attenzione quel territorio è alta e costante sia attraverso servizi di prevenzione generale e controllo, modulati periodicamente in relazione alle criticità emergenti e rafforzati da servizi straordinari settimanali, con modalità ad “alto impatto”, sia per i profili investigativi, coordinati dall’Autorità Giudiziaria, che negli ultimi tre anni ha prodotto importanti risultati nell’azione di contrasto alla criminalità organizzata.

Nel corso dell’incontro è stato evidenziato dal Prefetto e dai Vertici provinciali delle Forze di Polizia che l’azione di prevenzione e contrasto alla criminalità può essere resa ancor più efficace se accompagnata da interventi che chiamano in campo i diversi attori istituzionali e non volti a porre in essere strategie integrate di recupero della devianza giovanile, di rapporti sociali sani, del senso civico, di educazione alla legalità nel rispetto delle regole contro ogni forma di sopraffazione e violenza.

Il Prefetto ha richiamato l’attenzione del Sindaco sulla possibilità di accedere ai finanziamenti messi a disposizione dal decreto del Ministro dell’Interno di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze dell’8 luglio 2021, che definisce i criteri di attribuzione delle risorse del Fondo per la sicurezza urbana di cui all’art. 35 quater del D.L. n. 113/2018, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 132/2018. Dette risorse sono dirette a finanziare progettualità elaborate dai Comuni, funzionali all’obiettivo di prevenzione e contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, anche attraverso il rafforzamento delle attività di controllo da parte della polizia locale, d’intesa con le forze di Polizia territoriali, unitamente a iniziative formative e divulgative.

Il Prefetto in conclusione unitamente ai vertici provinciali delle Forze dell’Ordine ha assicurato che l’azione di controllo e monitoraggio in detto Comune continuerà ad essere dispiegata in maniera intensa, con l’ausilio della Polizia Locale per gli aspetti di competenza.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui