Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Sarà finanziato con 700mila euro l’intervento di riqualificazione dell’impianto sportivo e ricreativo “Leo Dell’Acqua”, a ridosso del centro storico di Carbonara, grazie al bando Sport e periferie 2020 la cui graduatoria finale è stata pubblicata ieri. Al finanziamento ministeriale si aggiungerà una quota di cofinanziamento comunale pari a 300mila euro, necessaria per coprire l’intero importo progettuale.

L’area oggetto di intervento, attualmente inutilizzata, si estende su una superficie di circa 9.500 metri quadri ed è delimitata da una cortina di muri costituiti dal retro di alcune abitazioni e manufatti. Nel dettaglio, il progetto prevede la realizzazione di un campo da calcio a 7 in erba sintetica in sostituzione del vecchio campo a 11, una superficie attrezzata per la pallacanestro e la pallavolo e un campo da bocce.

Il masterplan di progetto si arricchirà successivamente con un’area per eventi teatrali, cinematografici e culturali, un’area giochi per bambini ed una ludico-ricreativa per sport a corpo libero, oltre che uno spazio per l’attività calistenica e per praticare il ping pong. A completamento dell’opera saranno costruite una piccola tribuna per gli spettatori e una copertura per il campo da bocce.

Nell’ambito dei lavori si procederà in prima battuta al recupero e alla riqualificazione energetica di uno dei due edifici esistenti nel quale saranno collocati servizi igienici e spogliatoi, mentre all’interno dell’altro, che sarà recuperato in un secondo momento, troveranno spazio l’infermeria, i locali tecnici, il deposito per le attrezzature e i locali nella disponibilità del gestore.

L’intervento sarà completato da un’azione di greening urbano inserita in un masterplan generale ed eseguita in parallelo con i lavori di riqualificazione dell’impianto sportivo attraverso la piantumazione di alberi ad alto fusto, arbusti e sistemazioni a prato, la realizzazione di percorsi pedonali e l’installazione di arredi – panchine e cestini portarifiuti – fino a configurare un nuovo spazio verde attrezzato per i residenti in una zona densamente urbanizzata e storicamente priva di spazi di aggregazione per il tempo libero e lo sport.

Inoltre è prevista la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione al servizio della struttura sportiva e della viabilità circostante, nonché di un impianto di irrigazione per la manutenzione delle nuove essenze arboree.

La collocazione del verde definirà visivamente la perimetrazione delle aree in modo che alti arbusti possano schermare i muri che attualmente definiscono il perimetro dell’impianto. Gli arbusti e gli alberi da mettere a dimora saranno individuati tra le specie della macchia mediterranea che richiedono una bassa manutenzione. Previsto anche il recupero delle acque meteoriche attraverso un sistema installato sui tetti degli edifici che insistono sull’area.

Le aree pavimentate saranno quelle di piazza “Leo dell’Acqua”, nelle vicinanze del campo multi sport, dell’area ludica per i più piccoli (con superficie antitrauma), il circuito per fare per jogging, il campo da bocce (in terra battuta).

Infine, per migliorare l’accessibilità dell’area cui al momento si accede solo da via Donizetti e da via San Marco e III traversa Ugo Foscolo, strade strette bidirezionali e prive di marciapiedi, si procederà a una riorganizzazione generale della viabilità: sulle tre strade sarà istituito il senso unico, con ingresso da via Donizetti e uscita da via San Marco. Contestualmente saranno ricavati 32 nuovi posti auto utili ad alleviare la cronica carenza di parcheggi lamentata dai residenti, un posto di sosta breve per le operazioni di carico e scarico, 10 posti per le moto e 10 stalli per le bici.

Nell’ambito della riqualificazione complessiva dell’area sono previsti anche i lavori per il rifacimento della pavimentazione di strade e marciapiedi nelle tre vie d’accesso, così da migliorare notevolmente la sicurezza e il comfort dei pedoni che vogliano raggiungere il campo sportivo.

“Il buon esito di questa candidatura – commenta l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso – si inserisce nella strategia dell’amministrazione comunale finalizzata e creare dei nuovi poli aggregativi nei quartieri più periferici, con l’obiettivo di contrastare fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale migliorando la qualità degli spazi pubblici. Questo progetto, infatti, se da un lato salvaguarda la funzionalità sportiva e ricreativa dell’area, con il ridimensionamento del campo da calcio da 11 a 7, la riqualificazione del campo polifunzionale e il recupero di uno dei due campi da bocce, dall’altro la integra con nuove e diversificate funzioni pensate per rispondere alle esigenze di ogni fascia d’età.

Per quanto riguarda la tempistica, contiamo di poter sviluppare tutti i successivi livelli di progettazione nei prossimi mesi, in modo da poter indire subito la gara d’appalto e cantierizzare sin dai primi mesi del nuovo anno i lavori, che dovrebbero durare circa 15 mesi”.

“I residenti di Carbonara attendevano da anni questa bellissima notizia – dichiara la presidente del Municipio IV Grazia Albergo -, la possibilità di disporre a breve di un nuovo spazio pubblico attrezzato, nel centro di Carbonara, in cui poter praticare sport e trascorrere il tempo libero. Con i tecnici di IVOP abbiamo lavorato per raccogliere e tradurre in spunti progettuali tutte le indicazioni avanzate dal Consiglio municipale negli anni passati. Ringrazio l’assessore Galasso e tutta la struttura per questo straordinario risultato”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui