aqp.it
ferrovieappulolucane.it
amgasbarisrl.it

A Bari sono almeno cinque i distributori di carburante oltre quota due euro per un litro di benzina verde nella modalità servito. Come confermano le rilevazioni di infobenzina, sia nei quartieri periferici che nella zona più vicina al murattiano è inesorabile la crescita dei prezzi sulla rete carburanti che risultano ancora in salita anche per il self service.

Una soglia che allarma gli automobilisti cittadini, anche a causa dei costi oltre la media nazionale. Infatti in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 del 6 ottobre, il prezzo medio nazionale praticato della benzina, in modalità self, va a 1,704 euro/litro (ieri 1,696) con i diversi marchi compresi tra 1,697 e 1,724 euro/litro (no logo 1,685). Il prezzo medio praticato del diesel, sempre in modalità self, sale a 1,558 euro/litro (ieri 1,549) con le compagnie posizionate tra 1,550 e 1,576 euro/litro (no logo 1,538).

Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato cresce a 1,838 euro/litro (ieri 1,832) con gli impianti colorati che mostrano prezzi medi praticati tra 1,778 e 1,918 euro/litro (no logo 1,732). La media del diesel va a 1,701 euro/litro (ieri 1,693) con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi praticati compresi tra 1,638 e 1,780 euro/litro (no logo 1,588).

foto flickr


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui