aqp.it
ferrovieappulolucane.it
amgasbarisrl.it

I Carabinieri della Compagnia di Modugno, nel primo pomeriggio di ieri, hanno tratto in arresto – per la seconda volta nel giro di 24 ore – T.C. 40enne, pluripregiudicato del San Paolo questa volta ritenuto responsabile di una rapina e di evasione dagli AADD.

L’uomo il giorno precedente era già stato arrestato dagli stessi militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, poiché dopo essere evaso, in preda ai fumi dell’alcool, aveva danneggiato il bar del cognato, pertanto dopo le formalità di rito era stato risottoposto agli arresti domiciliari, ma da quanto appurato è evaso nuovamente.

Questa volta l’uomo si è presentato, intorno alle ore 12:10, presso un centro scommesse, sempre sito nella zona Cecilia del comune di Modugno, e una volta entrato, ha prima minacciato i cassieri, poi ne ha colpito uno con degli schiaffi e lo ha costretto a farsi consegnare tutto il contante presente nelle casse dell’attività commerciale, pari a circa 650,00 euro, per poi allontanarsi in bici dal luogo del reato.

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile giunti poco dopo hanno visionato immediatamente i filmati registrati dall’impianto di videosorveglianza del centro, e con stupore misto a incredulità hanno notato che ad aver perpetrato la rapina, travisato con scaldacollo e berretto, era stato proprio T.C. arrestato il giorno prima per evasione e danneggiamento.

Gli operanti hanno quindi immediatamente raggiunto l’abitazione dell’individuo che si faceva trovare regolarmente in casa, ma totalmente in balia degli effetti dell’alcool. Effettuata immediatamente una perquisizione domiciliare, è stata rinvenuta, ancora all’interno della busta utilizzata durante la rapina, la somma residua di circa 350,00 euro in contanti, ritenuta il provento del reato. La busta è stata quindi sequestrata mentre il contante ritirato e restituito all’avente diritto.

Quindi il 40enne è stato nuovamente arrestato e questa volta tradotto presso la comunità Don Bosco di Sannicandro di Bari per rimanervi, in regime di arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Nella mattinata successiva si sono celebrate entrambe le direttissime, quella per il primo arresto per evasione e per danneggiamento e quella relativa alla rapina. Entrambi gli arresti sono stati convalidati e per l’uomo è stata disposta la permanenza nella predetta comunità in regime di AA.DD.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui