lapugliativaccina.regione.puglia.it

Ricco di acqua, sali minerali e vitamine. Parliamo del mandarino, agrume dalle notevoli proprietà nutritive capaci di apportare benefici all’organismo.  Particolarmente indicato nelle diete per gli sportivi, ma anche nei mesi più freddi, soprattutto grazie al suo alto contenuto di vitamina C (acido ascorbico), il mandarino è anche ricco di fibre e il suo consumo abituale può apportare notevoli benefici a chi soffre di problemi legati all’intestino e alla stipsi. Ma non solo.

Il mandarino, agrume che appartiene alla famiglia delle Rutacee, tipico delle stagioni fredde, è un vero e proprio antiossidante naturale. La sua buccia, in particolare, contiene una sostanza capace di contrastare la cellulite. In merito ai nutrienti, il mandarino, oltre a essere ricco di vitamina C, contiene anche vitamine del gruppo B,A,P e acido folico, ma non solo. Spiccano, tra le proprietà di questo agrume, la presenza dei sali minerali tra i quali il magnesio, potassio, ferro e calcio. Infine, ma non perché meno importante, il mandarino contiene il bromo, una sostanza utile per favorire sonno e rilassamento.

Si tratta di un frutto facilmente digeribile, proprio grazie al suo alto contenuto di fibre. Gli esperti consigliano di mangiarlo crudo, ma anche negli infusi e per aromatizzare gli ambienti (basta mettere a seccare le bucce sui termosifoni o vicino al caminetto per godere di un odore non solo gradevole da sentire, ma anche utile per il buon umore). Ecco due ricette semplici e gustose per portarlo in tavola in maniera diversa dal solito.

POLLO AL MANDARINO

Tagliate a fettine sottili il pollo, circa 8 fette, posatele in un piatto e successivamente spremete il succo di circa 2 mandarini mescolando per bene. In alternativa potrete grattugiare la buccia poiché ricca di nutrienti. Aggiungete poi dell’olio di oliva, pepe e sale lasciando marinare per almeno un’oretta. Successivamente infarinate gli straccetti e versateli poi in una padella preferibilmente antiaderente. Cuocete a fuoco lento e pian piano aggiungete gli spicchi di mandarino (fate attenzione ai semi). Lasciate cuocere e, se di vostro gradimento, aggiungete del vino bianco (basterà mezzo bicchiere) e delle spezie, tra queste prezzemolo, ma anche curcuma.

 RISOTTO MANDARINO E SALMONE

Iniziate col preparare a parte del brodo vegetale. A parte spremete 200 grammi di mandarini che andrete successivamente a filtrare. In una padella mettete a rosolare dell’aglio, non appena dorato aggiungete del salmone affumicato e il riso (250 grammi circa). Fatelo tostare per qualche minuto, poi aggiungete il succo di mandarino e il brodo. Mescolate per bene e fate mantecare, successivamente aggiungete mezzo bicchiere di vino bianco e continuate a mescolare. Quando la cottura vi sembrerà ultimata e il risotto risulterà dunque cremoso aggiungete del parmigiano reggiano e, se di vostro gradimento, delle mandorle tostate.

Foto Pxhere


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui