lapugliativaccina.regione.puglia.it

Nella mattinata di oggi, i poliziotti della Squadra Mobile di Bari e del Commissariato di P.S. di Corato hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia in carcere, richiesta dalla Procura della Repubblica di Trani ed emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari, nei confronti di tre pregiudicati, ritenute responsabili, del reato di tentata estorsione.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Trani e delegate alla Squadra Mobile della Questura di Bari e al Commissariato di P.S. di Corato, sono state avviate nell’ambito del contrasto alle attività illecite, ed in particolare quelle di natura estorsiva, che negli ultimi tempi si sono registrate nella città di Corato.

L’operazione di Polizia è nata grazie alla collaborazione di un imprenditore che non si è sottomesso alla richiesta estorsiva e ha deciso di denunciare il tutto. Su delega della Procura della Repubblica gli uomini della Squadra Mobile di Bari e del Commissariato di PS di Corato hanno intrapreso una serie di attività investigative, supportate anche da videoriprese, che hanno documentato il tentativo di estorsione in atto, acquisendo così inconfutabili elementi probatori nei confronti degli indagati.

Il provvedimento di custodia è stato notificato agli indagati in carcere, già recentemente arrestati per reati della stessa tipologia.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui