aqp.it
lapugliativaccina.regione.puglia.it

In via Caldarola prosegue, in ritardo, il cantiere relativo ai lavori di riqualificazione da 1,5 milioni di euro per ripristinare le condizioni di sicurezza per la circolazione veicolare sul tratto tra il canale Valenzano e il Polivalente, al quartiere Japigia di Bari.

La strada sarà interamente riqualificata con 14mila metri quadrati di nuovo asfalto, come pure i due marciapiedi laterali, con 2.700 metri quadrati circa di nuova pavimentazione in masselli autobloccanti. Tutto per liberare la strada dalle radici dei pini, piantati circa 40 anni fa, una scelta maldestra che ha creato nel tempo dossi e pericolosi sbalzi. Così il Comune ha deciso un restyling straordinario nell’ambito degli appalti del municipio I.

Lavori che purtroppo hanno accumulato notevoli ritardi. Il traffico è stato deviato nelle corsie complanari da circa sei mesi, mentre la prima parte del cantiere si sarebbe dovuta chiudere già dal novembre scorso. La consegna quindi è slittata ad aprile 2022.

Le lungaggini sono dovute al ritardo nel reperire alcuni materiali, come spiega l’assessore Giuseppe Galasso: “Abbiamo avuto problemi di approvvigionamento di materiali, risolti – dice Galasso – sono caditoie e griglie particolari per la raccolta delle acque che garantiscono capacità di raccolta delle acque piovane anche quando si accumula il fogliame”.

Galasso aggiunge infine:  “Entro febbraio dovremmo completare l’asfalto nella parte centrale, mentre a ridosso di Pasqua dovremmo ultimare anche la pavimentazione delle complanari. Le radici non saranno più un problema per gli automobilisti”. La pista ciclabile in programma sempre su via Caldarola sarà tracciata successivamente grazie al progetto Pirp i cui lavori partiranno sempre in primavera.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui