aqp.it
lapugliativaccina.regione.puglia.it
“Oggi sono arrabbiato. Anzi, di più, sono nero.  In nome di una pseudo libertà che sa di libertinaggio e pura inciviltà, questa notte si è consumato un ignobile gesto ai danni di tutti noi, ed in modo particolare ai danni dei nostri bambini. E per questo, ancora più ignobile”. La denuncia è del sindaco di Castellana Grotte, Francesco De Ruvo.
“Gli scuolabus del servizio di trasporto scolastico che ogni giorno accompagnano i nostri piccoli, sono stati imbrattati con scritte “no vax”. Eccoli qua i libertini che accusano il “governo nazista”, che si prendono gioco di chi “è schiavo dello Stato e non sa dire no”. No, lo dico io, e con forza, a chi deturpa, rovina e infanga le cose pubbliche. A chi per la sua presunta libertà compie atti contro gli altri e persino contro i bambini – continua il sindaco –  Cosa dovremmo dire ai nostri piccoli che stamattina sono andati a scuola in pullman sporchi e imbrattati? Che tutto è possibile? Che la libertà di uno può schiacciare quella di tutti gli altri? Non è così che si manifesta il dissenso. Non è quello che ci hanno insegnato genitori ed insegnanti”
“Nessuna scusa né attenuanti da parte mia per questi soggetti che sono entrati di nascosto in un parcheggio, hanno violato quindi una proprietà privata, e compiuto atti che si commentano da soli – continua il primo cittadino –  Vi manifesto davvero tutto lo sconcerto e la mia rabbia per quello che è avvenuto. Castellana Grotte si merita di meglio, molto di meglio. E sono certo che la parte sana della città che è la più grande, saprà prendere le distanze da atteggiamenti figli dell’odio e dell’inciviltà pura che davvero non ci rappresentano”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui