lapugliativaccina.regione.puglia.it

E’ giunto alla seconda edizione il premio di poesie in memoria di Alessandro Fariello “Alessandro Fariello–Sulle ali della libertà”. Alessandro Fariello era un giovane di Grumo affetto da Sma, recentemente scomparso. E’ stato un poeta, un ragazzo dalla sensibilità fuori dal comune, “il poeta guerriero”, com’è stato definito, per la capacità di poter sfidare anche la sua crudele malattia con quella sensibilità stessa, esplicitata con il ricorso al verso, alla poesia.

Alessandro comunicava con lo sguardo, con la potenza del suo pensiero. Quel pensiero diventava parola, poesia. In un certo senso, grazie proprio a questo premio, gli organizzatori del concorso si augurano che ancora l’espressività di Alessandro trovi terreno fertile, magari attraverso la creatività e la fantasia di chi parteciperà alla speciale ‘gara’.

L’evento sarà a cura dell’Associazione Angeli senza Frontiere e di un particolare comitato messo a punto per dare concretezza ad un’idea subito sembrata quasi naturale agli amici di Alessandro, a chi negli ultimi anni è stato vicino al giovane.

Qualche notizia sul premio, ancora nelle sue iniziali fasi organizzative. Si comporrà di un’unica sezione, denominata “Poesia inedita”, aperta a tutti gli autori con un unico testo in lingua italiana avente per tema “La Luce dell’Umiltà”. Su questo concetto si eserciteranno, dunque, partecipanti necessariamente maggiori di 18 anni, in un premio aperto a tutti, senza alcun tipo di distinzione culturale ed economica.

L’iscrizione sarà gratuita, non consistendo in un concorso a premi o con vincite in denaro. Gli autori delle poesie vincitrici non potranno partecipare solo all’edizione immediatamente successiva. Il testo dovrà essere tassativamente inedito (fino al giorno della cerimonia di consegna), cioè non aver ricevuto regolare pubblicazione editoriale, né deve essere stato premiato in altri concorsi letterari, pena l’esclusione. Ogni autore, inoltre, potrà partecipare con una sola poesia inedita in lingua italiana (versi liberi o in metrica), che dovrà attenersi al tema proposto. Altri aspetti tecnici sono comunicati i https://www.facebook.com/106016594925010/posts/119233566936646/?d=n

Il comitato organizzatore e l’Associazione Angeli senza Frontiere lasciano libertà di espressione, chiedendo comunque il rispetto del senso civile e pertanto si riservano il diritto (a loro insindacabile giudizio) di rifiutare poesie a contenuto blasfemo o non conformi alla propria morale.

La giuria sarà composta da: presidente Luigi Lafranceschina docente, studioso del pensiero pedagogico. Membri: Annalisa Gentile imprenditrice; Marino Pagano giornalista, saggista, presidente centro ricerche di storia ed arte Bitonto; Mario Sicolo docente; giornalista Nicola Lavacca giornalista professionista; Rossella Giugliano attrice, regista; Marianna Carrara docente, animatrice culturale e autrice di saggi e racconti; Vito Plantamura docente, presidente associazione Angeli senza Frontiere Il giudizio della giuria sarà insindacabile ed inappellabile. La cerimonia di premiazione si terrà il 10 dicembre 2022.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui