lapugliativaccina.regione.puglia.it
dona-il-sangue-regione-puglia-it
acquapertutti-aqp

È accaduto la notte tra sabato e domenica, verso le 03,30 nel sottovia Filippo a Bari, quando un veicolo ha investito una bicicletta condotta da una giovane donna che lo precedeva , ma incurante è fuggito senza prestare soccorso.

Pronto l’intervento della Polizia Locale che grazie ai sistemi di videosorveglianza e gli accertamenti urgenti svolti, nel giro di poche ore, nella stessa mattinata di domenica, è riuscita ad individuare auto e conducente, procedendo anche al sequestro giudiziario del mezzo. L’uomo, indagato, è stato denunciato all’autorità giudiziaria, che valuterà la condotta, circostanze e fatti, per i reati di fuga ed omissione di soccorso. Per la ciclista per fortuna, tanto spavento e una prognosi per lesioni di pochi giorni.

Il codice della strada prevede che chiunque,  in caso di incidente con danno alle persone, non ottempera all’obbligo di fermarsi, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni. Si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre anni; è possibile procedere all’arresto, ai sensi dell’articolo 381 del codice di procedura penale, anche al di fuori dei limiti di pena previsti.

“Un comportamento responsabile alla guida del veicolo – fanno sapere dalla polizia locale –  allora, può evitare l’incidente, ma in ogni caso, è obbligatorio fermarsi e prestare soccorso che consiste anche nel chiamare i servizi di soccorso e gli organi di polizia stradale (Polizia di Stato, Carabinieri o Polizia Locale) e rimanere a disposizione degli agenti intervenuti. Può salvare anche la vita di altre persone”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui