lapugliativaccina.regione.puglia.it
dona-il-sangue-regione-puglia-it
acquapertutti-aqp

Torre a Mare è pronta a salutare per sempre le villette abusive situate in via Morelli e Silvati al numero 58. È quanto previsto dal Comune di Bari con un progetto di demolizione per il quale ha richiesto un finanziamento al Ministero delle Infrastrutture del 50% dei costi che ammontano a 411mila euro.

Si tratta di un passo importante per il quartiere che potrà tornare a godere degli spazi vicini al mare. Le villette, furono costruite negli anni Ottanta praticamente a ridosso del mare. Fu l’ex sindaco Franco De Lucia ad avviare i primi accertamenti. Le prime demolizioni però sono arrivate solo nel 2021. L’anno scorso, sotto la guida dell’amministrazione Decaro, sono stati infatti rimossi gli infissi, le porte e le finestre. Oggi, di quelle villette abusive restano scheletri di mattoni, ma anche moltissimi rifiuti che negli anni hanno portato i cittadini a protestare per via delle condizioni in cui si trovavano.

Il progetto di demolizione, che prevede in particolare l’abbattimento completo di tutti gli edifici costruiti in maniera abusiva, oltre a fondamenta e recinzioni, è stato approvato lo scorso giugno. Per quanto riguarda il futuro degli spazi, secondo quanto previsto dal progetto, è previsto il ripristino della geografia originaria dell’area con spargimento di materiale granulare.

(In foto via Morelli e Silvati numero 58 a Torre a Mare)


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui