lapugliativaccina.regione.puglia.it
dona-il-sangue-regione-puglia-it
acquapertutti-aqp

Nell’ambito della misura “Rigenerazioni creative” (linea di intervento A), finalizzata a coinvolgere i cittadini in percorsi di rigenerazione di aree pubbliche urbane, è stato approvato il progetto “Fuoricontesto” a cura dell’APS PugliAccessibile, da realizzare nell’area di proprietà comunale compresa tra via Bartolo e strada vicinale Santa Candida, a Poggiofranco, nel Municipio II.

In linea con l’obiettivo dell’amministrazione di stimolare il coinvolgimento dei cittadini attraverso dinamiche virtuose, inclusive e partecipative, il progetto, finanziato con 31mila euro per 24 mesi, si propone di creare un piccolo spazio ecologico che favorisca la vita all’aperto e la nascita di relazioni sociali attraverso la realizzazione di orti urbani e, in una seconda fase, di iniziative che coinvolgano la cittadinanza, tra le quali vi sono la creazione di percorsi sensoriali aperti a tutti, attività di pet therapy, una palestra verticale, un piccolo boschetto e un’area pic nic.

Con le risorse assegnate all’associazione, i volontari potranno quindi realizzare interventi di pulizia e bonifica dell’area verde, effettuare la posa di un basamento con pavimento drenante e blocchi autobloccanti per l’installazione di un ufficio prefabbricato, disegnare il tracciamento degli orti e dei vialetti, delimitare lo spazio con una recinzione, costruire un pozzo artesiano (fino a 40 metri in profondità) per l’irrigazione ed effettuare le operazioni necessarie all’allacciamento alla rete di distribuzione idrica ed elettrica.

Una parte consistente della superficie complessiva sarà suddivisa in 32 lotti – da 4 x 12 metri ciascuno – per la coltivazione degli orti urbani (2279 mq). La APS PugliAcessibile intende utilizzare gli spazi in modo ecocompatibile con le specie animali presenti e preservare le specie arboree attraverso attività di manutenzione e potatura periodiche: sul terreno, utilizzato per anni per coltivare, vi sono infatti alberi di olivo, fico, cotognastro, fico d’india, nespolo, ailanto e robinia che costituiranno il boschetto.

Attorno al perimetro delle zone principali saranno disegnati dei viali pedonali.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui