\r\n\r\n

Taglio del nastro con l'assessore Giannini e il direttore generale Ferrotramviaria,Massimo Nitti
Taglio del nastro con l’assessore Giannini e il direttore generale Ferrotramviaria,Massimo Nitti
\r\n\r\nBARI – Accesso a raso, per consentire un agevole transito alle persone diversamente abili; 448 posti di capacità complessiva (243 viaggiatori a sedere e 205 in piedi); possibilità di ospitare biciclette nella vettura di testa: sono le caratteristiche salienti dei tre nuovi elettrotreni Civity (prodotti dall’azienda spagnola “Caf”) di ultima generazione, in esercizio sulla linea FR2 delle Ferrovie del Nord Barese, quella che collega la stazione di Bari Centrale a Barletta transitando dall’aeroporto internazionale “Karol Woytjla”.\r\n\r\nI tre elettrotreni, presentati questa mattina a Bari, sono in esercizio già da oggi. Presenti l’assessore alla Mobilità e Trasporti della Regione Puglia, Giovanni Giannini; il presidente di Ferrotramviaria S.p.A., Gloria Pasquini, ed il direttore generale Trasporto dell’azienda, Massimo Nitti. I tre nuovi treni, fanno parte di una serie di cinque.\r\n\r\n“Con questo investimento salgono complessivamente a nove – spiega il presidente di Ferrotramviaria, Gloria Pasquini – i convogli che presentano l’entrata a raso rispetto alla banchina, a riprova della grande attenzione e del rispetto che la Ferrotramviaria ha nei confronti dell’utenza con mobilità ridotta”.\r\n\r\nSono dotati di impianto di climatizzazione, con regolazione automatica della temperatura in relazione alle condizioni del clima all’esterno e, per garantire la massima sicurezza, di un impianto di informazione al pubblico e un sistema di video sorveglianza con telecamere interne e monitor di controllo. Dispongono inoltre di un sistema ad elevata protezione della marcia del treno e sono omologati per la circolazione su Rete Ferroviaria Italiana.\r\n\r\n“Questi elettrotreni – dice il direttore generale Trasporto di Ferrotramviaria, Massimo Nitti – costituiscono quanto di più moderno e confortevole sia possibile oggi offrire alla clientela. Non a caso saranno in esercizio sulla tratta che transita dall’Aeroporto internazionale ‘Karol Wojtyla’: vogliamo che siano il biglietto da visita di Bari e della Puglia per quanti vengono a visitare la nostra terra”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here