Il Tribunale di Bari ha condannato Banca Antonveneta, (oggi Monte dei Paschi di Siena), a risarcire una società pugliese restituendo più di 35mila euro più interessi perché avrebbe modificato le condizioni del conto dell’azienda in maniera arbitraria. La vicenda processuale – di cui parla l’associazione in difesa dei consumatori ed utenti bancari Adusbef – è iniziata nel 2000, quando la società cita in giudizio la Banca chiedendo al Tribunale di verificare la correttezza del suo operato.

\r\n

La banca riteneva di avere un credito nei confronti della società di circa 150mila euro (più di 190 milioni di vecchie lire). La consulenza tecnica disposta dal Tribunale ha riclassificato l’intero rapporto, azzerando la richiesta della banca e anzi condannandola a pagare alla società oltre 35 mila euro. Secondo la sentenza del Tribunale di Bari, a firma del giudice Concetta Potito, sul conto corrente della società sarebbero state commesse numerose violazioni che configurerebbero l’anatocismo bancario.

\r\n 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here