BARI – Passaggio di consegne questa mattina tra l’ormai ex presidente Ugo Patroni Griffi e il commissario Antonella Bisceglia (dirigente regionale), scelta dal presidente della Regione, Michele Emiliano, che sarà affiancata dal subcommissario Mario D’Amelio, segretario generale del Comune d Bari. Patroni Griffi, in una sala piena di dipendenti, ha voluto tracciare un bilancio del suo mandato. “Due anni e mezzo fa non sorridevano – ha detto – qui c’era una situazione drammatica. Solo grazie alla buona volontà di tutti  noi e all’aiuto delle istituzioni è stato possibile evitare che la Fiera del Levante fallisse.  Mi sono dimesso perché tutto ciò che potevo dare alla Fiera l’avevo dato”. Patroni Griffi ricorda con rammarico tutte le polemiche sorte in seguito alla pubblicazione e all’assegnazione del bando di valorizzazione alla cordata emiliana che gestirà 90mila metri quadrati. “Eravamo pronti a firmare il contratto a settembre scorso – spiega ancora – ma quelle polemiche fecero allontanare il socio di Bologna. Siamo riusciti a ricucire i rapporti, a dimostrare che valeva la pena investire nella Fiera.  Nelle gestioni precedenti erano stati commessi errori e  gravi perdite economiche, relative soprattutto a fiere non produttive come l’Expolevante, noi abbiamo invertito la tendenza”.

\r\n

Lunedì Bisceglia e D’Amelio incontreranno i dipendenti e cominceranno ad affrontare le questioni più urgenti, a cominciare dal personale per finire alla stipula definitiva del contratto con la cordata emiliana. “La nostra – spiegano Bisceglia e D’Amelio – è stata una nomina tecnica: il nostro compito sarà di portare a compimento gli interventi di ristrutturazione e di rilancio promossi da Patroni Griffi. Abbiamo sei mesi per traghettare l’ente verso il processo di privatizzazione e di valorizzazione del patrimonio immobiliare. Bari non ha mai dimenticato il valore della Fiera del Levante e il processo di rilancio andrà avanti”.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here