Cabtutela.it
acipocket.it

L’APA (American Psychology Assossiation) ha finalmente preso visione dello stato di forte debito in cui si trovano gli studenti di psicologia americani, situazione fortemente sovrapponibile a quella degli studenti italiani. Può succedere che tale percorso di studi venga svalutato o sminuito, non tenendo conto del forte investimento che richiede dal punto di vista di risorse intellettive, tempistiche e soprattutto economiche. Oltre alla formazione universitaria, rientrante nella formula “3+2”, gli studenti di psicologia sono tenuti a portare avanti un tirocinio post lauream dalla durata di un anno. La formazione pratica è essenziale per portare avanti questo tipo di professione e non si può assolutamente prescindere da questa. La problematica nasce nel momento in cui il tirocinio non prevede neanche un rimborso spese e richiede un forte investimento di tempo, emotivo e cognitivo che non lascia spazio alla possibilità per questi studenti di guadagnarsi da vivere, permettendo di portare avanti unicamente i così detti “lavoretti”. Ma non è finita qui. Alla fine del percorso formativo professionalizzante gli studenti svolgono l’esame di stato per potersi iscrivere all’Albo degli Psicologi e tale esame prevede 4 prove, che si distanziano temporalmente fra di loro, raggiungendo anche uno spazio temporale di 4 o 5 mesi.\r\n\r\nUno studente può impegnarsi al massimo per laurearsi nei tempi più brevi, per esempio a 23 anni ma poi diventa “effettivo” soltanto verso i 25 anni, dopo aver svolto (e passato) l’esame di stato. Ufficialmente una volta iscritti all’albo si hanno le carte in regola per poter iniziare una esperienza lavorativa. Ma spesso la formazione universitaria può non essere sufficiente e può essere necessaria una “Integrazione” data dai master, con costi non indifferenti.\r\n\r\nMolti psicologi decidono di continuare la formazione attraverso le scuole di psicoterapia, che permettono appunto di ottenere il titolo di psicoterapeuta. A volte questa scelta formativa può essere data anche da una necessità occupazionale, in quanto molti concorsi pubblici richiedono anche questo titolo. Queste scuole di specializzazione sono unicamente private, hanno una durata di 4 anni e i costi medi si aggirano intorno ai 20 000 euro.\r\n\r\nAccanto a queste spese ci sono quelle dei trasporti, dell’acquisto di materiale, e altre varie spese. In particolare la ricerca dell’APA ha rilevato che gli aspiranti psicologi arrivano a 100 mila dollari di debito per finanziare la loro istruzione, escludendo il costo della laurea.\r\n\r\nIl problema principale è anche che questo debito è difficile da colmare sia a causa della forte difficoltà occupazionale, sia a causa del basso stipendio rientrante nei primi anni (se si inizia a lavorare), calcolando che a questo si aggiungono le spese di apertura di uno studio, di acquisto di tutto il materiale diagnostico. Per fare un esempio un test per l’intelligenza costa circa 1500 euro.\r\n\r\nQuesti e altri studenti sono sommersi da costi formativi, che giacciono come un macigno sulla schiena. Ogni scelta formativa non prescinde da una scelta economica. Sono costretti a ritardare le tappe significative della loro vita come l’acquisto di una casa, la scelta di formare una famiglia, per il forte coinvolgimento e investimento che richiede la formazione.\r\n\r\nPer non parlare della frustrazione data dal dover continuare a pesare sulla famiglia e dalla continua paura di portare avanti un percorso tanto importante quanto svalutato. Ansia, depressione, risentimento che possono strappare il sogno e l’impegno di diventare psicologo. La ricaduta sulla qualità professionale è diretta in quanto ci potrebbe essere meno motivazione e meno formazione.\r\n\r\nQuesto studio è davvero importante perché può aiutare la sensibilizzazione dell’opinione pubblica che spesso non si rende conto dei costi da capogiro che gli studenti e le loro famiglie devono affrontare. Sarebbe anche giusto informare i futuri studenti sui costi finanziari che questa professione richiede, in modo che ci sia anche una scelta più consapevole e non spinta solo dalla passione.\r\n\r\n“Quant’è dottore?” “60 euro” “EEE per un’ora 60 euro?” “No, non per un’ora ma per 10 anni di studio”


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui