Cabtutela.it
Aproli

L’addominoplastica è un intervento chirurgico che prevede alla rimozione di cute e grasso in eccesso a livello della porzione media ed inferiore dell’addome. Viene solitamente effettuata in pazienti sovrappeso o che siano dimagriti in modo consistente (ex-obesi) o in pazienti di sesso femminile che presentino un eccesso di cute a livello addominale dopo una o più gravidanze.
 A volte vi può essere associata sia una liposuzione dell’addome  e dei fianchi in modo da ottenere un risultato esteticamente migliore o sia una plicatura della fascia dei muscoli retti dell’addome in modo da restringere ulteriormente il punto vita migliorando la silhouette. 
Quest’intervento modifica in maniera eclatante la protrusione dell’addome, ma il tutto a scapito di cicatrici permanenti che a seconda dei casi possono estendersi anche da una spina iliaca all’altra.
Il candidato migliore per un’addominoplastica è un paziente in buona salute, con un accumulo più o meno ampio di tessuto adiposo e/o cute addominale, non migliorabile con la dieta e l’esercizio fisico. L’intervento da ottimi risultati ma le aspettative devono essere realistiche e bisogna essere preparati ad una lunga ed importante cicatrice.\r\n\r\nLa procedura chirurgica effettuata in anestesia generale richiede dalle 2 alle 4 ore a seconda dell’estensione del grembriule adiposo da eliminare. 
Nei primi giorni l’addome potrà essere particolarmente gonfio e livido in relazione all’estensione dell’intervento subito.
 Nella prima settimana il dolore verrà controllato con terapia farmacologica. Importante sarà indossare una panciera o una guaina compressiva per 4 settimane. La sensibilità della cute addominale sarà inizialmente ridotta ma riprenderà gradualmente nel corso delle settimane. ll ritorno alle normali attività è in relazione all’entità  dell’intervento subito, alle condizioni fisiche in cui si è affrontato l’intervento chirurgico ed alle singole capacità reattive. Una ripresa graduale non comincerà comunque prima di due settimane.\r\n\r\nL’addominiplastica fa parte degli interventi di chirurgia estetica maggiore per cui è fondamentale rivolgersi a chirurghi plastici specialisti ed esperti e sottoporsi a tale procedure in ambienti sanitari adeguati.\r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui