Cabtutela.it
\r\n

La casa editrice barese Dedalo ha vinto la decima edizione del premio letterario per la divulgazione scientifica Galileo con il libro “L’anima delle macchine” (2015 Dedalo) Paolo Gallina.

\r\n

Il libro di Gallina, professore di Robotica all’Università di Trieste, ha superato nell’ordine “Contro natura. Dagli OGM al bio” di Dario Bressanini e Beatrice Mautino (2015 Rizzoli), “Che ora fai?” di Till Roenneberg (2015 Dedalo), “Numeri” di Umberto Bottazzini (2015 Il Mulino) e “Il fantasma dell’Universo. Che cos’è il neutrino” di Lucia Votano (2015 Carocci).

\r\n

Paolo Gallina ha ottenuto quasi la metà dei voti della giuria degli studenti, formata da 67 classi di scuola superiore da altrettante province di tutta Italia, da Bolzano a Siracusa. Il libro vincitore è stato scelto nella cinquina dei finalisti, selezionati dalla giuria scientifica presieduta dallo psichiatra, sociologo e scrittore Paolo Crepet.

\r\n \r\n\r\n


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui