Cabtutela.it
acipocket.it

“Venerdì contro il Trapani iniziano i nostri playoff. Vincere quest’ultima gara ci permetterebbe di chiudere al quarto posto saltando il turno preliminare. Non è cosa di poco conto”: ecco l’obiettivo prossimo del Bari per il portiere Alessandro Micai, apparsa sotto tono nella trasferta vittoriosa di Brescia.

\r\n

Brescia e la frizione con la curva lombarda\r\nLa vittoria al Rigamonti per il numero uno dei pugliesi è stata “conquistata contro una squadra che, seppur senza ulteriori obiettivi, non aveva nessuna intenzione di fare brutte figure. Nonostante il doppio vantaggio e l’aver giocato in undici contro dieci abbiamo avuto qualche problema nel chiuderla. Siamo stati bravi a non mollare e a crederci fino alla fine. Mi spiace solo per quell’episodio frainteso da qualcuno prima del triplice fischio”. Micai ha fatto un gesto interpretato come una provocazione dalla curva: “L’ho fatto per auto caricarmi e in segno di gioia per un esito per noi importante. Non era rivolto ai tifosi del Brescia. Mi scuso se qualcuno la inteso come offensivo”.

\r\n

La gara cruciale con il Trapani

\r\n

“All’andata la sconfitta a Trapani – ha ricordato Micai – ha portato ad un cambio della panchina ora ci troviamo ad affrontarlo per indirizzare il nostro futuro. Non la vedo come una rivincita ma come una finale da dentro o fuori”.\r\nContro i siciliani per il portiere la squadra non avrà bisogno di motivazioni aggiuntive:”Queste gare sono già uno stimolo per un calciatore. Siamo arrivati a questo punto dopo un lungo percorso e, di certo, nessuno si risparmierà per raggiungere l’ultimo traguardo. Quello più importante”, ha concluso.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui