Cabtutela.it
acipocket.it

BARI – Laboratori tematici, focus group, cortei, cineforum, letture guidate, laboratori di musica e arte, spettacoli teatrali. Sono tante le attività che il Comune di Bari ha previsto oggi, in occasione della giornata mondiale contro l’omofobia.\r\n\r\nLe attività ai Cap\r\n\r\nAd ospitare le iniziative, previste dalle 17 alle 18.30, saranno i 9 centri polivalenti aperti (centri in cui vengono organizzati eventi di inclusione sociale e promozione delle pari opportunità con la collaborazione di associazioni cittadine) nei quartieri della città. La manifestazione è stata presentata ieri pomeriggio a Palazzo di città, alla quale sono intervenuti gli assessori al Welfare, Francesca Bottalico, e al Personale, Angelo Tomasicchio, insieme ad alcuni rappresentanti delle associazioni del tavolo comunale Lgbtqi.\r\n\r\n“Siamo contenti di poter dare una risposta agli adolescenti che manifestano voglia di conoscere e di non sentirsi soli” spiega l’assessore Bottalico. “Continua il nostro lavoro sulla formazione e sulla sensibilizzazione su questi temi, affinché si possano prevenire fenomeni di bullismo omofobico e di pregiudizio. Vogliamo far sentire ai ragazzi la nostra presenza, tutti devono avere la certezza che nei nostri centri ci sia sempre qualcuno disposto ad ascoltarli e ad aiutarli e soprattutto si possa avere la libertà di essere e di esprimersi”.\r\n\r\nCorsi di formazione sulla parità dei sessi per gli impiegati del Comune\r\n\r\nDurante la conferenza stampa è stato anche presentato il piano triennale di formazione del personale del Comune di Bari, approvato dalla giunta, che per la prima volta prevede alcuni moduli dedicati ai temi della parità di genere e della lotta alla discriminazione sessuale che saranno proposti a tutti i dipendenti per promuovere il rispetto delle persone Lgbtqi nel contesto lavorativo.\r\n\r\nNelle prossime settimane sarà siglata una convenzione con il dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia e Comunicazione dell’Università degli Studi Aldo Moro di Bari per sviluppare uno specifico percorso formativo in cui coinvolgere i dipendenti comunali.\r\n“Si tratterà di un programma rivolto a tutto il personale comunale – spiega Tomasicchio – da articolare in diversi moduli didattici in relazione ai dipendenti interessati e alle diverse strutture nonché al loro profilo professionale e ruolo funzionale all’interno dell’ente. La prima sessione formativa partirà entro l’estate”.\r\n\r\nLe altre iniziative\r\nE’ previsto anche un corteo, che partirà alle 18 da piazza Umberto e raggiungerà piazza del Ferrarese, per sensibilizzare la cittadinanza sui temi dell’omofobia e sugli episodi tragici avvenuti nelle scorse settimane. Il corteo è organizzato da Arcigay Bari “L’Arcobaleno del Levante”, Arcigay Bat “Le Mine Vaganti”, Arcigay Foggia “Le Bigotte”, Arcigay Taranto, Famiglie Arcobaleno, Arcilesbica Mediterranea Bari, LeA Liberamente e Apertamente, Agedo Puglia, Uaar Bari, KèBari, Arci Bari, TGenus, Makumba, 28 giugno, Tacco 100, Coordinamento Puglia Pride.\r\n\r\nSaranno anche donati dalle associazioni del tavolo comunale Lgqbti alcuni libri che affrontano i temi dell’omofobia e delle discriminazioni per orientamento sessuale. I volumi saranno disponibili per la consultazione e il prestito negli spazi sociali, allestiti su tutto il territorio comunale. L’iniziativa fa parte del progetto #barisocialbook, promosso dall’assessorato comunale al Welfare in rete con oltre 50 realtà pubbliche e private.\r\n\r\nIn serata è invece previsto uno spettacolo teatrale dal titolo “Ofelia non abita più qui”, organizzato da Arcilesbica Mediterranea Bari e Teatri di Pace alle 21 al Tatì Risto-Art.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui