Cabtutela.it
acipocket.it
amgasbari

BARI – “Noi baresi dobbiamo molto a Pinuccio Tatarella e alla sua capacità di rapportarsi con la gente. Soprattutto la sinistra che, grazie a lui, ha riscoperto la politica popolare e l’attenzione per gli ultimi e le periferie”.Così Michele Emiliano, governatore della Regione Puglia, ha ricordato la figura dell’ex Vicepresidente del Consiglio. “Grazie a Tatarella – ha proseguito il governatore – Bari si è dimostrata una città internazionale e un laboratorio politico d’eccellenza”. Emiliano è intervenuto alla serata finale della prima edizione del premio Pinuccio Tatarella di saggista politica. Il premio è stato vinto da Pierluigi Battista, editorialista del Corriere della Sera, con il suo “Mio padre era fascista” (Mondadori). Gli altri due finalisti erano Giovanni Valentini con La svolta(Longanesi) e Franco Cardini con L’ipocrisia dell’Occidente (Laterza). A Cardini è andata la menzione speciale per la stampa pugliese.\r\n\r\nLa cerimonia, che si è svolta al teatro Petruzzelli, è stata condotta dal duo radiofonico Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro del programma “Un giorno da pecora”. In platea erano presenti la signora Angiola Tatarella, moglie del leader scomparso, il sindaco di Bari Antonio Decaro e le autorità civili e militari cittadine. I tre finalisti sono stati selezionati da una giuria composta dai giornalisti Corrado Augias (la Repubblica), Marcello Masi (direttore Tg2), Salvatore Merlo (Il Foglio), Antonio Padellaro (Il Fatto Quotidiano), Flavia Perina (Adn Kronos), Gennaro Sangiuliano (Rai 1) e Paolo Valentino (Il Corriere della Sera). Il premio Pinuccio Tatarella si collega idealmente al Premio città di Bari – Costiera del levante voluto nel 1998 dallo stesso leader politico, all’epoca assessore alla cultura al comune di Bari.\r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui