Sfondo del suo quadro una Matera romantica, dalle luci e i colori delicati, che smorzano i tratti duri dei sassi e addolciscono l’imponente cattedrale, che abbracciano tinte e tessuti di pregio di un Palazzo Viceconte completamente restaurato. Protagonisti di questa tela sono moda, arte, musica e fotografia, che danno vita al capolavoro di Max: il Luxury Fashion Dream.\r\nArte, come le performance live di make up e hairstyling nel campo della moda a cura di Mood Studio e Beautè Parrucchieri, curate da Davide Maisano e Michele Palmisano.\r\nFotografia, come lo shooting nel palazzo riservato ai fotografi con la collaborazione dell’associazione Art Photography, dove gli obiettivi si sono sfidati a colpi di click!\r\nMusica, come le esibizioni canore di giovani emergenti e non, quali Cyrille Dejanfar artista francese, Valeria De Gioia, Rosangela Giannuzzi e Giuseppe de Bona reduci dal concorso “Mia Martini” e Arianna Costantini.\r\nModa, come gli abiti meravigliosi che sul red carpet hanno sfilato sotto le stelle della Basilicata.\r\nUna giornata ma soprattutto una serata che ha visto in prima linea personaggi di livello nazionale ed internazionale.\r\nRoberto Guarducci che, dopo averci incantato al teatro Petruzzelli di Bari con “la Magia delle Muse”, riconferma la sua grande abilità e la sua prestigiosa carriera nel valorizzare la figura femminile, proponendo un black and white raffinato, elegante e ricercato, dai dettagli preziosi e finemente rifiniti, lanciando una donna sicura di sé e dalla forte personalità. Bellissimi i grandi fiocchi e i giochi sartoriali che l’hanno contraddistinto.\r\nAnnamaria Patronella, che con la collezione Qadesh, porta la donna in un viaggio tra ombra, luce e passione, creando corpi sensuali, dalle scollature generose e trasparenze audaci, una dea moderna che affascina il mondo.\r\nBrigida Lorusso, che adotta un mood parigino disegnando uno stile malizioso e bon ton,fatto di crop top decorati, stampe grafiche e gonne lunghe ed ampie; punto di forza la schiena, totalmente scoperta o velata da tessuti impalpabili.\r\nRossana Giovinazzi, che fonde linee semplici dal sapore anni 50 a stampe che richiamano i colori dell’Africa e anche abiti bianchi e color oro che omaggiano la città di Ostuni.\r\nMaria Milici, l’architetto dei gioielli, una scultrice straordinaria che dà vita a vere e proprie opere d’arte, fatte di oro, bronzo, argento e pietre preziose, dalla leggerezza sorprendente, per donne forti che vogliono un gioiello che le valorizzi e le rappresenti in tutto.\r\nGabriella Reznek e Angelo Scatigno. Lei la “signora delle borse” che realizza accessori unici di altissima qualità, borse che sembrano scrigni capaci di custodire l’universo femminile. Lui stilista emergente e visionario, che ricicla e riassembla i suoi capolavori, sperimentando forme e tagli nuovi, dai pantaloni extra large ai top e i mini abiti traforati, con colori vivaci e forti che ricordano altre etnie.\r\nMaurizio Ferrieri bodypainter, che dopo aver lavorato per noti personaggi dello spettacolo, ha mostrato nella terra Lucana una nuova Cleopatra dominatrice di faraoni e altre divinità, simbolo di una donna conquistatrice della quotidianità.\r\nA raccontare il sogno del signor Arcano, la travolgente Maria Giovanna La Bruna che ha sapientemente coinvolto il pubblico lungo questo viaggio sull’alta moda, mentre a sostegno dell’organizzazione l’esperienza di Carmen Martorana Eventi, prestigiosa agenzia di moda e spettacolo, guidata dalla ex miss Maria Carmen Martorana.\r\nUn evento che rilancia Matera e la spinge verso nuovi progetti e idee. Un evento che è anche un perfetto connubio tra la tradizione e l’artigianalitá tipica di questa terra e la creatività, l’eleganza e l’estro che nutrono il cosmo dell’alta moda e della fotografia. Un evento che risalta le bellezze e i talenti nostrani, che dà lustro ad una delle città più belle d’Italia e che la conduce sempre più verso una maturità artistica e creativa tutta nuova.\r\n\r\n

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here