Cabtutela.it
acipocket.it

BARI – Si allarga l’emergenza negli ospedali della provincia di Bari. Dopo la sospensione del servizio epidurale per assenza di anestesisti, il direttore generale Vito Montanaro ha firmato la delibera per bloccare i ricoveri anche nel reparto di Medicina interna nell’ospedale di Corato e a Chirurgia a Terlizzi. Motivo? C’è penuria di medici e non si può far fronte all’elevato numero di pazienti.

\r\n

Così, dal primo giugno saranno sospesi i ricoveri, mentre proseguirà l’attività ambulatoriale dalle 8 alle 20. Una decisione figlia anche della necessità di adempiere alla direttiva europea sull’orario di lavoro del personale medico e infermieristico.  “Contestualmente, al fine di garantire il fabbisogno del territorio, si è dato impulso – scrive Montanaro – all’attivazione di ulteriori 10 posti letto nel reparto di Medicina dell’ospedale di Terlizzi. Eventuali situazioni di emergenza-urgenza di tipo internistico in orario notturno e festivo per i ricoverati saranno gestite dal personale medico di guardia anestesiologica e cardiologica”. La riorganizzazione temporanea prevede anche la sospensione dei ricoveri in Chirurgia, a Terlizzi, dal 6 giugno. “In via provvisoria – fanno sapere dall’Asl – inizierà il trasferimento dell’attività chirurgica dell’ospedale di Terlizzi nella Chirurgia generale dell’ospedale di Corato mantenendo l’attività di day-service e la relativa copertura anestesiologica dalle ore 8 alle 20. L’attività chirurgica in emergenza-urgenza da pronto soccorso e da 118 sarà indirizzata all’ospedale di Corato”.

\r\n

Insomma, una sorta di tetris, peccato che qui si parla di salute delle persone. “La necessità di tali decisioni – spiega ancora Montanaro – deriva dalle gravi difficoltà organizzative dell’assistenza ed è determinata dalla progressiva riduzione del personale medico non esonerato dalla copertura dei turni notturni”. Una situazione che oggi riguarda Terlizzi e Corato, ma che presto – secondo quanto denunciano i sindacati – potrebbe finire per coinvolgere altre strutture di Bari e del resto della provincia.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui