Cabtutela.it
acipocket.it

“Con una carenza di organico alle stelle, con enormi problemi che attengono alla sicurezza, con continue violazioni delle norme contrattuali che disciplinano i turni di lavoro e i riposi, si pretende di continuare a spremere all’infinito gli operatori della polizia locale”.\r\n\r\nLa nota rilasciata oggi da Usb e Sulpl è un attacco all’amministrazione comunale, in seguito alle ultime modifiche dei turni di lavoro degli agenti della polizia municipale. Questa mattina i vigili si sono riuniti davanti a Palazzo di città per far sentire la loro voce durante la seduta del Consiglio comunale.  Lamentano di orari prolungati e forzati di lavoro con uno stravolgimento dell’organizzazione dei turni, senza che ci sia stato confronto con i sindacati.\r\n\r\n”Una decisione che sorprende a fronte della riduzione dell’organico che abbiamo subito” racconta Antonio Lampedecchia, rappresentante del coordinamento aziendale dell’Unione sindacale di base, che ha organizzato questa mattina la manifestazione. Già la scorsa settimana il sindacato aveva denunciato lo scarso numero di agenti a Bari, per un organico che conta 520 unità, a fronte degli 800 di cui ci sarebbe bisogno. “I vigili – prosegue Lampedecchia non si sono mai sottratti alle modifiche dei turni di lavoro, mettendo comunque in pericolo la salute loro e quella dei cittadini”.\r\n\r\n”E’ da tempo che chiediamo – dichiara Giuseppe Lomonte, rappresentante della polizia municipale di Bari – di essere ascoltati dal sindaco Antonio Decaro, che è anche il delegato comunale della polizia municipale”.\r\n\r\nMa quello dei turni non è l’unico problema che affligge il corpo dei vigili. “Siamo costretti, prosegue Lomonte – a lavorare anche con divise vecchie ed inadeguate. A inizio 2015 sono stati spesi oltre 150 mila euro per ordinare 400 tute operative. Di queste solo 30 sono state consegnate agli agenti”.\r\n\r\nSe il sindaco non ascolterà le loro richieste, i vigili sono pronti a scioperare. “Non possiamo continuare ad utilizzare le divise invernali, che sono ormai logore” racconta Silvana Mancini, rappresentante di Rsu e Usb. “Saremo costretti  – prosegue – a scioperare da subito, anche le domeniche e i festivi lavorativi. I colleghi restituiranno le armi in dotazione, che comunque sono state date su base volontaria dagli agenti. Verrà così meno tutta una serie di servizi legati all’ordine pubblico che prevedono l’uso obbligatorio dell’arma”.\r\n\r\nIn serata è arrivata anche la replica del sindaco Antonio Decaro. “Noi riteniamo – ha dichiarato – la polizia municipale un elemento fondamentale dell’amministrazione comunale e ci impegneremo per tutelarlo. Proprio per questo motivo ci siamo fatti promotori di una legge che istituisca il reato di accattonaggio per i parcheggiatori abusivi, così da permettere agli agenti di polizia municipale di intervenire. Non vogliamo rinunciare però ad organizzare eventi nei weekend, ecco perché nei prossimi giorni organizzeremo un incontro con il comandante della polizia municipale, Nicola Marzulli, e i sindacati Rsu, Usb e Sulpl per concordare una forma di incentivi per gli agenti che vorranno lavorare nei weekend”.\r\n\r\nAlla manifestazione hanno aderito anche Cgil, Cisl, Uil e Csa.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui