Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

BARI – Nasce a Bari l’associazione “Nessuno tocchi Abele”, a fondarla alcuni cittadini vittime di violenza da parte di ladri e rapinatori. Il presidente è l’ex consigliere regionale Enrico Balducci, gestore di alcune pompe di benzina, vittima di più rapine ma a sua volta condannato in via definitiva a tre anni e otto mesi per l’omicidio preterintenzionale di un rapinatore di 23 anni: nel giugno del 2010, durante un assalto al suo distributore di benzina a Palo del Colle, Balducci esplose un colpo di pistola verso i due ladri in sella ad una moto, ferendo a morte  Giacomo Buonamico.

\r\n

“L’Associazione – spiegano i fondatori – è stata costituita a seguito dei numerosi episodi di violenza di cui i cittadini sono stati vittime ed intende occuparsi di tutte le problematiche riferite ai reati cosiddetti predatori. Riteniamo debbano considerarsi come ambiti ugualmente importanti: l’attività di prevenzione, il controllo sullo svolgimento dei processi, le riforme legislative in ordine alla legittima difesa e la rieducazione di coloro che compiono atti violenti”. Alla presentazione che si terrà tra una settimana parteciperanno Mario Tafaro, ex prefetto di Bari e presidente onorario, Balducci, l’avvocato Michele Mirizzi e l’avvocato Anna Rita Tateo, rispettivamente vice presidente e segretario. Saranno presenti anche la Patrizia Facchini, psicologa, l’avvocato Francesco Maria Colonna, penalista, oltre a rappresentanti delle Istituzioni e di organizzazioni di categoria.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui