Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

BARI – Si ustionò con un acido che stava maneggiando, soccorso al Policlinico, dopo essere stato dimesso, a distanza di qualche giorno avvertì un malore e morì. La Procura di Bari ha aperto un’indagine per omicidio colposo sul decesso di un 54enne di Modugno, morto alcune settimane dopo un incidente sul lavoro.\r\n\r\nL’uomo, dipendente dell’azienda Chimica D’Agostino si ustionò durante il turno di lavoro con un acido che stava maneggiando. Fu medicato e curato al Policlinico di Bari e, dopo qualche giorno, venne dimesso. Alcune settimane più tardi, però, avvertì un malore, intervenne il 118 ma non ci fu nulla da fare. La famiglia dell’uomo ha depositato in Procura una denuncia, chiedendo alla magistratura di accertare l’esatta dinamica dell’incidente, se quell’acido sia stato inalato, se i medici non abbiano diagnosticato tutti i danni causati dall’infortunio e se quindi la morte sia collegata all’incidente o ad un errore medico.\r\n\r\nIl pm della Procura di Bari, Grazia Errede, ha iscritto nel registro degli indagati per il reato di omicidio colposo cinque persone, il datore di lavoro della vittima e i quattro medici che hanno curato il 54enne. Questa mattina è stato affidato, alla presenza del legale della famiglia e dei difensori degli indagati, l’incarico per una consulenza medico-legale alla professoressa Emanuela Turillazzi di Foggia.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui