Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Non basterà più il vecchio e temuto taccuino. Arriva il vigile “robocop”, come lo ha ribattezzato il Comune che ha bandito la gara per l’acquisto di nuove attrezzature.

\r\n

Gli agenti della polizia municipale saranno quindi muniti di strumentazione di ultima generazione, dalla stampante termica alle penne ottiche, per realizzare una sorta di ufficio mobile.

\r\n

“In continuità con il lavoro che stiamo portando avanti sulla dematerializzazione dei servizi della pubblica amministrazione rivolti ai cittadini – dichiara il sindaco Antonio Decaro –  abbiamo deciso di dotare anche la polizia municipale di strumenti che facilitino il lavoro degli agenti sul campo e introducano modalità innovative di interazione con i cittadini. Il nostro obiettivo è duplice: da un lato efficientare gli interventi e i servizi della polizia municipale e dall’altro semplificare la vita ai baresi”.

\r\n

Gli strumenti

\r\n

Nel bando di gara si richiede alle imprese partecipanti di fornire 400 dispositivi mobili multifunzione (palmari, tablet, smartphone, mobile pos) corredati di stampante termica con inchiostro indelebile ed altri dispositivi necessari (ad esempio penne ottiche, dispositivi di lettura, etc.) che la ditta che si aggiudicherà l’appalto cederà in comodato d’uso al Comune.

\r\n

Attivazione di nuovi servizi

\r\n

I nuovi strumenti permetteranno il pagamento immediato della multa con carta di credito; l’acquisizione e la verbalizzazione delle violazioni; verifiche in tempo reale dei permessi tipo i pass per disabili, le concessioni di occupazione di suolo pubblico o gli abbonamenti dei trasporti; la rilevazione in automatico della via dove si è verificata l’infrazione; il contatto diretto con banche dati; la segnalazione di emergenza per gli agenti; la gestione geotimbratura per marcare stati di attività lavorativa (inizio/termine turno, inizio/fine attività etc) per gli operatori sul campo.  Un software specifico permetterà inoltre di collegare tutte le infrazioni riconducibili ad una singola targa o persona o quelle che sono avvenute in una determinata strada.

\r\n

La durata contrattuale dell’appalto è fissata in cinque anni dalla data di stipula del contratto e prevede un importo indicativo a base d’asta di circa 4 milioni di euro calcolato sulla base delle sanzioni elevate nel 2015 dalla polizia municipale per il costo unitario dei servizi e delle forniture per ciascun verbale stampato e inviato al servizio postale per la notifica.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui