\r\n\r\nIl personale della C.O.R (Centrale Operativa Regionale) del C.F.S. di Bari ha recuperato stamane un cervone, serpente della famiglia dei Colubridi (nome scientifico: Elaphe quatuorlineata), nell’ambito di un intervento attuato dalla Polizia di Stato a Bari, in Piazza Giulio Cesare, nei pressi del Policlinico.\r\n\r\nSi tratta di uno dei serpenti più diffusi in Italia e in particolare nelle nostre zone; è caratterizzato dalla presenza di quattro scure barre longitudinali, da cui deriva il nome scientifico. Si precisa che il cervone è un serpente innocuo che si nutre prevalentemente di topi, ed è protetto a livello internazionale dalla Convenzione di Berna del 1979.\r\n\r\nNel pomeriggio, l’esemplare di cervone rinvenuto sarà liberato nel Parco dell’Alta Murgia.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\nPer informazioni: Comm. C. dr. Michele Minichini, Comando Regionale Bari, 335.8034121.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here