Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Gianrico Carofiglio non sarà più il presidente della Fondazione Petruzzelli di Bari. L’ex magistrato e scrittore ha deciso di lasciare un incarico diventato difficile. Troppi gli scandali che hanno travolto il politeama tra  spese folli,  tangenti e la difficile questione delle assunzioni.\r\n\r\nNon sono bastati gli 800mila euro messi a disposizione dalla Regione e i 2 milioni di euro del Comune a fermare Carofiglio che – dopo mesi di indecisioni e minacce di dimissioni – ha deciso di lasciare definitivamente. Il Comune avrebbe già pronta la nomina del successore che dovrebbe avvenire in mattinata. Si tratta di un tecnico con competenze professionali adatte a gestire la fase difficile che sta attraversando il teatro per la gestione del contenzioso di circa 180 ex orchestrali e amministrativi che hanno avviato vertenze per l’assunzione a tempo indeterminate.\r\n\r\nCarofiglio e il teatro Petruzzelli \r\n\r\nIl presidente della Fondazione Petruzzelli, Gianrico Carofiglio, ha annunciato in sede di Consiglio di Indirizzo la decisione di rassegnare le dimissioni. Entrato in carica l’ 11 marzo del 2015 (incarico totalmente a titolo gratuito) aveva accettato con entusiasmo l’impegno di rilanciare l’immagine del Teatro Petruzzelli, nel panorama nazionale ed internazionale, coinvolgendo soci privati ed incrementando la produzione della fondazione lirica pugliese. A volerlo alla presidenza dell’ente, era stato il sindaco di Bari, Antonio Decaro, che lo aveva scelto proprio per le sue competenze trasversali: la cultura tecnica del magistrato e la visibilità dello scrittore di fama internazionale. Molti i passi compiuti grazie all’impegno di Carofiglio, fra i quali il coinvolgimento di nuovi sponsor, l’organizzazione della prima importante mostra di pittura nel foyer di un grande teatro d’opera (“La poesia della Tavola”), il ciclo di eventi gratuiti per la città, targati Lottomatica.\r\n\r\nAzioni di risanamento fondamentali sono state compiute in sinergia con il sovrintendente Biscardi: i concorsi per la selezione dei musicisti (che hanno portato alla formazione di un’orchestra e di un coro fra i migliori d’Italia), la chiusura in pareggio dei bilanci, l’adozione dei regolamenti (mai adottati prima) per il regolare e legale funzionamento dell’Ente, l’incremento delle recite,degli abbonamenti e in generale delle presenza, le operazioni relative alla legalità ed alle indagini interne che hanno portato all’accertamento e alla rimozione di comportamenti devianti e gravemente pregiudizievoli sull’economia dell’ente. Azioni, queste ultime, che oltre a ripristinare la legalità hanno prodottobenefici immediati e consistenti per le casse del Petruzzelli.\r\n\r\nOggi, la delicatezza della situazione in cui versa la Fondazione per via delle numerose cause di lavoro che rischiano di mettere in ginocchio l’ente portandolo alla liquidazione, richiede un intervento di carattere politico, al di fuori, dunque, dei confini del mandato a suo tempo ricevuto da Gianrico Carofiglio. È dunque necessario che il ruolo di Presidente della Fondazione venga ricondotto all’amministrazione comunale, titolare di legittimazione politica e di poteri sostanziali per affrontare l’emergenza. Le cause profonde e le responsabilità di questa fase complicata, andranno individuate alla loro origine, con serietà e determinazione. Questo però in una fase successiva, una volta superata la grave emergenza in corso. In termini metaforici: se c’è un incendio, prima si spengono le fiamme e poi si cerca di capire chi le ha determinate.\r\n\r\nNel presentare le sue dimissioni (preannunciate in via riservata al sindaco, chiarendone il carattere di irrevocabilità) Gianrico Carofiglio ha voluto in primo luogo inviare un saluto cordiale a tutti i lavoratori della Fondazione, sottolineando la presenza, fra di loro, di straordinarie professionalità – artistiche e tecniche – che occorrerà in tutti modi preservare. Ha poi ringraziato il sindaco Decaro per la fiducia accordatagli, il consiglio d’indirizzo, il collegio dei revisori e il sovrintendente per il lavoro svolto insieme e per la straordinaria esperienza umana e professionale condivisa. Gianrico Carofiglio ha anche ringraziato i dottori Ciro Attanasio e Nicola Grazioso insieme all’avvocato Vittorio Triggiani per l’opera di riordino organizzativo realizzata nei mesi scorsi; e il prof. Vito Pinto per il contributo che sta fornendo al tentativo di risolvere la grave crisi occupazionale della Fondazione. Ha concluso con un augurio sentito al sovrintendente Biscardi per l’opera di risanamento e salvataggio della Fondazione che dovrà iniziare nelle prossime settimana.\r\n\r\nDecaro e Emiliano\r\n\r\n“Sono grato e ringrazio il presidente Gianrico Carofiglio per il lavoro svolto, ha rilanciato l’immagine del Teatro Petruzzelli non solo all’estero ma anche in città, ha rinsaldato il rapporto con i cittadini: non posso dimenticare i Family concerti affollati di famiglie”. E’ una breve dichiarazione che il sindaco Antonio Decaro ha rilasciato dopo aver chiuso la riunione del Consiglio d’indirizzo della Fondazione Petruzzelli che si è riunito stamattina per ratificare le dimissioni del presidente Carofiglio.
    Decaro ha aggiunto che “al 99 per cento non sarà lui il nuovo presidente della Fondazione” ma nel pomeriggio, dopo aver ascoltato i rappresentanti del Comune nel Consiglio di Indirizzo Corrado Petrocelli e Matteo Pertosa, renderà noto il nome del presidente pro-tempore. “Si tratta – ha precisato – di un manager pubblico che farà riferimento all’amministrazione comunale” e il suo incarico sarà temporaneo “perché dovrà gestire la questione delle 181 vertenze di lavoro, 21 delle quali giudicate a favore dei lavoratori”. Successivamente si passerà alla nomina del nuovo presidente “e sarà difficile trovare una figura che abbia la levatura e le capacità dimostrate da Gianrico Carofiglio”. \r\n\r\n“Carofiglio voleva dimettersi da tempo per quello che so e finalmente ci è riuscito”. Così il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha commentato le dimissioni di questa mattina.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui