Per un universitario fuori sede Bari resta la città più conveniente per quanto riguarda l’affitto di una stanza, anche se rispetto ad un anno fa i prezzi sono aumentati: +4 per cento per una singola, +5 per cento per un letto in doppia. In media, uno studente spende 265 euro per la singola, 180 per la doppia.

\r\n

E’ quanto emerge da una ricerca effettuata in tutta Italia dall’ufficio studi di Immobiliare.it: dall’analisi dell’offerta di stanze in 14 città italiane con la maggior presenza di studenti fuori sede, i prezzi medi richiesti ad agosto 2016 sono cresciuti del 4 per cento per le stanze singole e del 2 per cento per i posti letto in doppia. In Italia, in media, un ragazzo spende 400 euro per una stanza singola e 280 per un posto letto in doppia. È Milano la città in cui costa di più una stanza singola (510 euro) o un semplice posto letto (345 euro). Seconda nella classifica è la città di Roma, in cui i prezzi medi restano più bassi per via della sua maggiore estensione territoriale: si spendono mediamente 440 euro al mese per una singola (+6 per cento rispetto al 2015) e 300 per un posto letto in doppia (+3 per cento).

\r\n

Scorrendo la classifica si nota subito un salto in avanti significativo di due città, che superano Bologna (solitamente quarta, adesso solo sesta con 325 euro): per affittare una stanza singola a Torino servono 340 euro – 235 euro per il posto letto in doppia – mentre una singola a Siena costa 330 euro (il posto in doppia 240 euro al mese). Torino e Siena registrano una crescita media dei prezzi di circa l’8 per cento.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here