Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

“Quello che hanno trovato lì io non l’ho trovato a Bari”: il governatore della Puglia, Michele Emiliano, da sempre alla ricerca di una sintonia con l’elettorato grillino, ha difeso il sindaco di Roma Virginia Raggi, del M5S, sotto attacco per i guai giudiziari di suoi stretti collaboratori e i tanti cambi nella giunta capitolina. “Devo ammettere di non aver trovato nel Comune di Bari – ha spiegato Emiliano – quando sono diventato sindaco, quello che, forse, altri sindaci hanno trovato nelle loro città”.\r\n\r\nI risultati pugliesi frutto di classi dirigenti valide (oltre destra e sinistra)\r\n\r\nIl governatore ha elogiato le classi dirigenti pugliesi: “Questa è una cosa e fa parte di un patrimonio che non può essere dominio di una forza politica o di un sindaco. Se così fosse, non sarebbe vero. Noi abbiamo costruito un dna pugliese che non è fatto di uomini soli al comando, non è fatto di persone che se la cantano e se la suonano, che è il frutto di avvicendamenti generazionali, addirittura di diverse amministrazioni, persino, qualche volta, di diverso colore politico, senza che queste cambino il senso della buona gestione e dell’intelligente modello di governance delle nostre istituzioni”. “La Puglia – ha concluso – ha qualità, anche istituzionali e gestionali, diverse da quelle di altre Regioni perché noi abbiamo questo modello di riferimento, a prescindere dalle specificità che, alle volte, anche giustamente, ci distinguono. E’ questo che consente alla Puglia di non sprecare ricchezza, inventiva e anche, qualche volta, i sentimenti positivi che proviamo”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui