Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

“Il governo conferma la presenza di irregolarità nella gestione della Fondazione Teatro Petruzzelli negli anni dal 2008 al 2011”: la dura critica ai vertici del politeama in tre anni decisivi per il suo consolidamento arriva da Antonio Distaso, deputato di Cor.\r\n\r\nIl parlamentare ha chiesto lumi sul teatro al ministro della cultura Dario Franceschini ad una interrogazione sulla situazione del teatro e ha ricevuto una risposta dal sottosegretario Dorina Bianchi: “La Fondazione, come è noto, è un soggetto giuridico dotato di piena autonomia gestionale e in tale veste è chiamato a operare secondo criteri di imprenditorialità ed efficienza e nel rispetto del vincolo di bilancio”.\r\n\r\nLa Bianchi ha evidenziato le responsabilità degli amministratori\r\n\r\nLa Bianchi si è soffermata sulle responsabilità del management: “La Fondazione, come è specificato in una nota del sovrintendente della Fondazione inviata al direttore generale dello spettacolo nel giugno scorso, sembra orientarsi verso una procedura che non attenda l’esito dei giudizi in corso, riconoscendo in via stragiudiziale, in base a un prudente giudizio prognostico in ordine all’esito degli stessi, la fondatezza delle domande giudiziali proposte dai lavoratori.  Tale orientamento sembrerebbe peraltro avallato anche dall’avvocatura distrettuale dello Stato di Bari che si è espressa al riguardo nel luglio scorso.(…). A tale proposito mi preme evidenziare che la normativa vigente non sembra attribuire al Ministero il potere di autorizzare ex post un’assunzione così massiva di personale da parte della Fondazione che, come è noto, è un soggetto giuridico dotato di piena autonomia gestionale e in tale veste è chiamato ad operare secondo criteri di imprenditorialità ed efficienza e nel rispetto del vincolo di bilancio. Dal momento, poi, che in caso di eventuali violazioni di detti criteri si possono determinare responsabilità a carico degli amministratori dell’ente, costituisce l’obbligo, in primis, a carico degli organi di amministrazione della Fondazione barese e, in seconda battuta, a carico di questo Ministero, di promuovere in tutte le sedi l’azione di responsabilità per un’eventuale gestione non in linea con la normativa vigente. (…) Si informa, altresì, con l’occasione, che la gestione della Fondazione attualmente è sottoposta a verifica ispettiva da parte del servizio III ispettorato del segretariato generale di questa amministrazione”.\r\n\r\nL’attacco di Distaso al governatore Emiliano: “Responsabile della crisi”\r\n\r\nDistaso, nella replica in parlamento alla Bianchi, ha rilevato “che queste irregolarità produrranno danni economici e contabili per le casse della Fondazione. Poi è incredibile circostanza per cui l’Ente Regione Puglia, con il suo presidente Michele Emiliano, intenda oggi intervenire a sostegno della Fondazione, con un contributo di circa un milione 250 mila euro. Tutto ciò nel mentre lo stesso Emiliano, allora da Sindaco di Bari e Presidente della Fondazione, unitamente al Sovrintendente dell’epoca, sono i veri responsabili del danno arrecato alle casse della Fondazione. Un danno a un Ente pubblico, che oggi si vorrebbe ripianare, in parte, con altri soldi pubblici, cioè dei cittadini pugliesi”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui