E’ durata poco più di 24 ore l’irreperibilità del complice del minorenne che l’altra sera è stato arrestato dai carabinieri poiché sorpreso, al termine di un rocambolesco inseguimento per le vie di San Girolamo, in possesso di una pistola con matricola alterata con silenziatore, caricatore pieno e colpo in canna. Il complice, che durante le fasi dell’inseguimento era riuscito a dileguarsi, ha 16 anni e si è costituito in caserma accompagnato dalla madre.\r\n\r\nLa serie di perquisizioni e di controlli ininterrotti messi in atto dai carabinieri ha, infatti,  fatto sì che il giovane, che nel frattempo aveva lasciato la residenza di famiglia, rifugiandosi altrove, capisse che l’unica alternativa fosse quella di consegnarsi ai militari, che lo hanno denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Bari con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale. I militari continuano ad indagare sull’uso che i due minorenni avrebbero dovuto fare dell’arma rinvenuta, che rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per ulteriori accertamenti di natura tecnica.\r\n\r\n 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here