Al via i lavori per il nuovo impianto di illuminazione sul lungomare di San Cataldo. Il Comune di Bari ha stanziato 650mila euro per sistemare 30 candelabri, seguendo lo stesso modello di quelli del lungomare Nazario Sauro. “Si tratta – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso – di un ritorno al passato. Furono sistemati su quel tratto simili candelabri nei primi anni del Novecento e poi furono rimossi”.

\r\n

I lavori, che riguardano non solo i candelabri ma anche la realizzazione delle basi in pietra nella zona compresa tra San Francesco e la spiaggetta di San Cataldo, termineranno a fine febbraio.

\r\n

Polemiche per l’esclusione della zona  del faro

\r\n

Non sono mancate le polemiche dei residenti sull’esclusione della zona del Faro. Come scrive un cittadino su Facebook. “In queste ore sono iniziati i lavori per l’installazione dei corpi illuminanti “candelabri” – si legge nel post – ritengo doveroso porre all’attenzione dell’assessore competente, come già rilevato quasi un anno fa anche durante un question time in consiglio comunale, dell’incompletezza dell’opera da realizzarsi, in particolare per quanto riguarda l’assenza dei corpi illuminanti nell’ultimo tratto del medesimo lungomare sia all’altezza del bar Santoro che del ristorante Provolina”.

\r\n

Sulla questione arrivano le rassicurazioni dell’assessore: “Predisporremo un secondo lotto di interventi per coprire tutto il lungomare di San Cataldo”.

\r\n

Le panchine “invisibili”: la denuncia dei Cinque stelle

\r\n

Sul lungomare di San Cataldo è prevista anche l’installazione di panchine al costo di 20mila euro. Come da delibera del municipio 3. Scettico il Movimento Cinque stelle.

\r\n

“A maggio 2016, la promessa, come si legge su facebook era quella di poter consegnare l’opera entro l’estate, ma non sappiamo di quale anno –  affermano i consiglieri del Movimento 5 Stelle Sabino Mangano e Davide De Lucia, rispettivamente al Comune ed al Municipio, che hanno svolto un sopralluogo nei primi giorni d’autunno sul lungomare Starita per constatare lo stato dei lavori del progetto –  inizialmente la somma di 20mila euro doveva essere utilizzata per l’acquisto di attrezzature di beni mobili, ma il consiglio municipale del 12 maggio 2016 con apposita delibera approvata a maggioranza ha preferito un diverso utilizzo, scegliendo l’acquisto di elementi di arredo urbano”. Unico contrario a tale scelta è stato il consigliere pentastellato Davide De Lucia, il quale ha dichiarato: “Non sono contrario all’installazione delle panchine; ho bocciato la delibera perché avrei preferito una più ampia discussione politica e un coinvolgimento maggiore dei cittadini sull’utilizzo di questa importante somma. Attendiamo ora di vedere il lungomare con i nuovi elementi di arredo  ma sarebbe interessante capire entro quale anno”.

\r\n\r\n\r\n

Il sopralluogo dei consiglieri Mangano e De Lucia
Il sopralluogo dei consiglieri Mangano e De Lucia

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here