Stefano Colantuono è il nuovo allenatore del Bari: il tecnico ex Udinese e Atalanta ha sottoscritto con il club pugliese un accordo fino a giugno 2017, aggiungendo una opzione per il rinnovo per il 2018. Domani dirigerà il primo allenamento di Maniero e compagni.\r\n\r\nNello staff le bandiere biancorosse Armenise e Loseto\r\n\r\nNello staff si avvarrà della collaborazione dell’allenatore in seconda Roberto Beni, dal preparatore atletico Giambattista Venturati, dal preparatore dei portieri Mariano Coccia e dai collaboratori tecnici Michele Armenise, Giovanni Loseto e Salvo Acella. Colantuono ha visitato oggi il San Nicola e il campo dell’antistadio, nonché le sale riunioni dove lavorerà con staff e giocatori.\r\n\r\nCome cambia il Bari sul piano tattico: 4-4-1-1, o 3-5-2\r\n\r\nColantuono, da calciatore è stato un marcatore modi-caviglie, e per questo in panchina tiene molto alla fase difensiva. Non ha uno schema preferito, nelle varie esperienza da tecnico ha variato, avendo come costante il pressing asfissiante e la rapidità della manovra offensiva (è specializzato nelle ripartenze). Possibile che scelga in un primo momento un 4-4-1-1, o un 3-5-2 (come a Udine e Bergamo). Di sicuro punterà su un centrocampo più grintoso e dinamico, magari rilanciando Romizi (unico mediano in rosa), e disegnando un attacco con Maniero terminale e Brienza suggeritore, o con due prime punte interscambiabili come Pippo-gol e Monachello.\r\n\r\nIl cambio di guida tecnica offrirà una occasione per rilanciarsi anche a giocatori sostanzialmente rimasti ai margini del progetto-Stellone: da Boateng a Capradossi, passando per il giovane Castrovilli. Da oggi tutti, nella rosa biancorossa, però non avranno più scuse…

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here