Cabtutela.it
revolution-academy.it

“Abbiamo compiuto oltre 1500 atti di amministrazione in un solo anno. Abbiamo realizzato sia in Consiglio regionale che da parte del governo, dell’esecutivo, tantissime azioni positive”. Michele Emiliano traccia davanti ad una sala gremita del cinema Ciaky di Palese i risultati di un anno da governatore della Regione Puglia. Accanto a lui c’è tutta la giunta regionale e diversi esponenti del centrosinistra, riuniti per l’incontro intitolato “1500 fatti, non parole”.\r\n\r\nEffetto partecipazione\r\n\r\nIl presidente della Regione Puglia ha voluto subito sottolineare come nel suo anno da governatore è stata molto forte la partecipazione dei pugliesi nelle scelte di Giunta e Consiglio regionale. “Solo dieci anni fa – ha spiegato – la Puglia sembrava perduta ed era irredimibile. E che invece adesso è all’attenzione di tutti. È un anno che la governiamo, con grande partecipazione di popolo. Abbiamo invertito la piramide, qui in Puglia ogni gesto viene fatto previa ampia consultazione”.\r\n\r\nNessun riferimento al referendum\r\n\r\nA dispetto di quello che si pensava, il governatore della Puglia non ha dato grande spazio alla riforma costituzionale, su cui si è sempre dichiarato contrario. “Qui – ha spiegato – non discuteremo del Sì o del No. Qui c’è tutta gente che sa perfettamente ciò che vuole e come vuole raggiungerlo. Non c’è bisogno di suggerimenti, non c’è bisogno di propaganda, non c’è bisogno di chiacchiere”. Poi un commento sul post referendum: “Qui c’è solo il centrosinistra della Puglia che sa che il 5 dicembre dovremo ricominciare a lavorare, tranquillamente uniti, per gli obiettivi di sempre, che non vengono cambiati e non verranno certamente sconvolti da nessun risultato. Potrà vincere il Si, potrà vincere il No, nulla ci smuoverà dalla nostra determinazione”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui