L’assessora al Welfare Francesca Bottalico rende noto che, in occasione dell’anniversario della sigla della Convenzione ONU sui Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che si celebra il 20 novembre, come ogni anno è stato predisposto un programma di iniziative e attività per sostenere i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza focalizzato sul tema “Adolescenza: tra narrazione e realtà”. “Bari social rights”, questo il nome del cartellone che si svolgerà per circa due settimane, è promosso dall’assessorato al Welfare in rete con Ufficio del Garante regionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e organizzato con la collaborazione dei Centri aperti polivalenti per minori, i Centri socioeducativi diurni, la Biblioteca dei Ragazzi[e], servizio Attività ludiche, ricreative ed espressive negli ospedali pediatrici e dei due Centri ludici per la prima infanzia “TreTrentasei mesi”.

\r\n

L’edizione 2016 prevede il coinvolgimento attivo anche gli ordini dei Giornalisti e degli Psicologi della Puglia con l’obiettivo di riflettere e valorizzare i diritti di espressione, comunicazione e informazione che vedono gli adolescenti come protagonisti attivi nel processo di creazione, divulgazione e fruizione di messaggi. La “narrazione dell’adolescenza” diventa così il filo conduttore per indagare le forme in cui ragazzi e ragazze sono essi stessi autori ed autrici dei processi comunicativi veicolati dai social media e, contemporaneamente, fruitori consapevoli dei messaggi divulgati dai mass media. Il tema sarà affrontato sotto molteplici aspetti: dall’urgenza di una maggiore tutela della privacy, così come messo in evidenza dai fatti di cronaca degli ultimi mesi, all’esigenza di sostenere l’acquisizione di una maggiore consapevolezza e conoscenza degli strumenti di comunicazione. “Crediamo fermamente che l’adolescenza e la preadolescenza rappresentino delle fasi fondamentali e delicate per la crescita e la formazione di ogni individuo – commenta Francesca Bottalico – e attraverso un programma ricco di iniziative stiamo tentando di rendere bambine e bambini, ragazze e ragazzi protagonisti del proprio racconto e della propria visione del mondo. Grazie alla collaborazione preziosa degli Ordini dei Giornalisti e degli Psicologi della Puglia e dei centri del welfare cittadino e delle realtà pubbliche e private del terzo settore, il mese di novembre è dedicato a loro. Le attività organizzate intendono rendere più consapevoli i più giovani di ciò che li circonda e di cosa vogliono diventare da grandi e, allo stesso tempo, far riflettere gli adulti sulle esigenze dei loro figli”.

\r\n

Si prevede la partecipazione di centinaia di adolescenti e preadolescecenti provenienti da tutti i quartieri, attraverso workshop e focus group tenuti da giornalisti professionisti e psicologi dei media con cui sarà avviata una riflessione volta alla costruzione di un manifesto della comunicazione e della buona informazione dei ragazzi e delle ragazze della città di Bari. Il manifesto sarà poi declinato in una campagna di comunicazione cittadina.

\r\n

Tra le iniziative promosse, laboratori video e di creazione cortometraggi, di fotografia, di narrazione, letture animate e presentazioni di libri, workshop su infanzia e adolescenza e sui temi dell’affettività e della sessualità, mostre fotografiche, proiezioni di film e cineforum, laboratori teatrali ed espressivi, seminari sui nuovi media e sulla prevenzione del cyber bullismo e dell’adescamento online, attività ludico-creative sui diritti.

\r\n

Al cartellone partecipa l’ampia rete cittadina di realtà del pubblico e del privato sociale che, con il coordinamento dell’assessorato al Welfare e del Centro aperto polivalente per minori di Picone-Poggiofranco, hanno pianificato e progettato un mese ricco di appuntamenti dedicati a bambini, adolescenti, famiglie ed educatori.

\r\n

Per contatti e informazioni è possibile consultare www.comune.bari.it e la pagina facebook Bari Social.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here