Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

“Il ponte strallato non sarà accessibile a pedoni e ciclisti prima di aprile”. È l’assessore alle Opere pubbliche Giuseppe Galasso a dettare le tempistiche per l’apertura della pista ciclabile ai bordi delle carreggiate, dopo che Borderline24-Il giornale di Bari aveva constatato l’impossibilità di attraversare il ponte senza l’ausilio di una macchina o di una moto.\r\n\r\nA settembre l’amministrazione aveva promesso di concludere i lavori in un mese. Ora invece si apprende che bisognerà aspettare l’arrivo della primavera prima di rendere accessibile il ponte a tutti. “Stiamo aspettando l’autorizzazione – spiega Galasso – per l’installazione di un dispositivo di protezione che sarà montato sul guardrail tra la carreggiata riservata alle auto e la pista ciclabile. Abbiamo dato mandato ad un professionista per risolvere la questione il prima possibile”. Un’opera unica in Italia, come assicura l’assessore, dove sono poche le piste ciclabili montate ai lati di una strada a scorrimento come quella del ponte. Bisogna quindi garantire la sicurezza di automobilisti e pedoni.\r\n\r\n”Una volta ottenuta l’autorizzazione – prosegue l’assessore – daremo mandato alla ditta di costruire il dispositivo. Le tempistiche – solitamente – sono superiori al mese di tempo. Contando che di mezzo ci sono anche le vacanze natalizie, non sarà pronta prima degli inizi di aprile”. I dispositivi di sicurezza che saranno montati, avranno un cavo d’acciaio all’interno, che renderà il guardrail più resistente in caso di impatto ad alta velocità con un veicolo.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui