Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

Tre giorni dedicati alla solidarietà, durante i quali raccogliere beni alimentari e di altro genere per le famiglie e per i bambini in difficoltà. Si chiama “Le case del dono” la raccolta straordinaria messa in campo dal Comune di Bari il 23 dicembre, il 30 dicembre e il 5 gennaio. L’iniziativa vede il supporto delle parrocchie di San Francesco da Paola e di San Sabino, dell’Aps Farina 080 onlus e del centro polifunzionale per la prima infanzia “Casa delle bambine e dei bambini”, che aprirà a gennaio.\r\n\r\nLe tre “Case del dono” saranno aperte in piazza del Ferrarese, a parco Due Giugno – nei tre giorni dalle 17 alle 20 – e in piazza Madonnella – solo il 23 dicembre, sempre allo stesso orario -. Verranno raccolti prodotti confezionati e con una scadenza non inferiore a 48 ore dalla consegna. Si potranno donare alimenti trattati ad alte temperature Uht – come latte e succhi di frutta -, essiccati – come spezie e frutta secca -, conserve e prodotti secchi – come pasta, riso, legumi e biscotti. Non saranno invece accettati prodotti freschi. Tra le altre tipologie di beni che si possono donare ci sono materiali per abbigliamento, giochi e cartoleria, igiene per la persona e la casa, accessori per l’infanzia, arredo. Il Comune ha richiesto in questo anche l’aiuto di aziende interessate al progetto, che potranno contattare direttamente i responsabili della “Casa delle Bambine e dei Bambini”.\r\n\r\nSarà l’amministrazione poi a donare tutto il ricavato sia ad alcune famiglie in condizione di disagio economico, grazie agli sportelli parrocchiali coinvolti, sia all’emporio della solidarietà e alla boutique solidale della “Casa delle Bambine e dei Bambini”, i due progetti dell’assessorato al Welfare dedicati ai più piccoli.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui