Cabtutela.it
acipocket.it

Ventitré ulivi, in ricordo delle 23 persone che persero la vita nel tragico incidente ferroviario sulla tratta Andria-Corato lo scorso luglio. Gli alberi sono stati piantati questa mattina nella sede provinciale della Regione Puglia in via Gentile, durante una cerimonia a cui hanno partecipato anche il governatore regionale Michele Emiliano, l’arcivescovo di Bari – Bitonto Francesco Cacucci e i parenti delle vittime della strage. Gli ulivi sono stati disposti su due cerchi a sinistra dell’ingresso principale della sede degli assessorati, a pochi passi da una targa in ricordo di chi ha perso la vita durante l’incidente.\r\n\r\n”Si tratta di un gesto semplice – ha spiegato Emiliano -. Un segno di memoria che rimarrà negli anni, per tutti coloro che verranno dopo di noi. In questo modo avremo occasione il 12 luglio di ogni anno di riflettere e ricordare queste vite spezzate, ma anche le vite che sono state spezzate dal dolore”. Il governatore della Regione Puglia ha poi ricordato il continuo interessamento del presidente della Repubblica Mattarella sulla questione: “Ieri – ha concluso – gli ho detto che ci saremmo riuniti. Lui continua a seguirci. In ogni occasione di incontro, ha sempre chiesto notizie rinnovando l’impegno preso a cercare la verità”.\r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui