Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Non è facile frequentare le lezioni se sei uno studente disabile in Puglia. A confermare che le scuole elementari e medie sul territorio non sono preparate – sia a livello di attrezzature, che di personale di sostegno – a garantire il diritto allo studio anche i ragazzi con un handicap è l’Istat, che ha rilasciato un rapporto nazionale intitolato “l’integrazione degli alunni con disabilità nelle scuole primarie e secondarie di primo grado”.\r\n\r\nNon tutti i docenti di sostegno sono a tempo pieno\r\n\r\nAndando ad analizzare i dati relativi alla Puglia si scopre così che in media su 100 docenti di sostegno poco più della metà (66,9) sono utilizzati a tempo pieno. Questo vuol dire che ogni 10 insegnanti di supporto un disabile ne avrà sempre a disposizione solo 6. Il tutto va poi diviso anche per il numero di studenti con handicap presenti negli istituti.\r\n\r\nOgni docente di sostegno si ritrova assegnato in media più di un alunno con disabilità, per la precisione 1,45 per le scuole elementari e 1,54 per le scuole medie.\r\n\r\nLe attrezzature per disabili mancanti nelle scuole\r\n\r\nNon è solo con la scarsezza di personale che gli studenti disabili devono fare i conti, ma soprattutto con le attrezzature, che fin troppo spesso non sono tarate per il loro uso. Qui la situazione si fa più drammatica: su una media di 100 istituti pugliesi, poco meno di 19 scuole elementari hanno mappe a rilievo e percorsi tattili per agevolare la deambulazioni di studenti con disabilità visive. Nelle scuole medie il numero scende a 16,6.\r\n\r\nRimaniamo sotto la soglia del 50 per cento degli istituti anche per i percorsi, sia interni che esterni: su 100 istituti elementari solo 44 li hanno adeguati ai bisogni dei disabili. Va un po’ meglio nelle scuole medie, dove il valore sale a 47. Si arriva invece ad una media di 7 o 8 scuole a norma su 10 quando si parla di bagni e scale.\r\n\r\nAnche l’accesso all’informatizzazione è negato agli alunni disabili in alcuni istituti. Solo in 7 scuole su 10 – sia elementari che medie – i computer hanno installati programmi o adottano strumenti che permettono l’utilizzo anche a chi non è normodotato.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui