Cabtutela.it
acipocket.it

C’è un terzo caso sospetto di meningite in Puglia, a comunicarlo l’Asl Bat attraverso un comunicato ufficiale. Stamattina una bambina di 8 anni è giunta al pronto soccorso di Bisceglie, trasporta dal 118, con i sintomi che secondo i medici sono quelli della meningite.\r\n

Dopo accertamenti infettivologici e pediatrici, è stata trasferita all’ospedale pediatrico Giovanni XIII di Bari dove sono state avviate le indagini per accertare la tipologia della meningite. La bambina era ospite con la madre di una comunità religiosa di Trani.

\r\n

I medici che sono entrati in contatto con la bambina sono stati già sottoposti a profilassi. Sono in corso accertamenti epidemiologici per capire gli spostamenti della bambina e di sua madre.

\r\n

\r\n

“Non c’è naturalmente alcun collegamento tra i casi registrati nella provincia Bat – dice Ottavio Narracci, direttore generale Asl Bat – ribadisco che un certo numero di casi è comunque atteso, soprattutto nei mesi invernali. La vaccinazione è consigliata ai soggetti fragili, immunodepressi e con patologie croniche. Per tutti gli altri, non c’è alcuna fretta”.

\r\n

\r\n

Proprio stamattina era stato confermato il caso di meningite su una ragazza di 17 anni che, però, ora è in buone condizioni ed è ricoverata all’ospedale Bonomo di Andria. I test hanno confermato che è stata affetta da meningite batterica da meningococco, ma – assicurano i medici  – ora non è più infettiva dopo l’arrivo in ospedale. Oggi sarà trasferita nella unità operativa di Pediatria, dove resterà in osservazione per almeno 10 giorni. “Ricordiamo – dicono dall’Asl Bat – che tutte le persone che sono entrate in contatto con la ragazza (parenti, amici, medici) sono già state sottoposte a profilassi”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui