Cabtutela.it
acipocket.it
\r\n

\r\n

\r\n

Le scuole di Bari stamattina hanno riparto i battenti dopo la chiusura per neve. La città si è risvegliata con una coltre leggera di neve sui tetti e anche sulla spiaggia di Pane e Pomodoro. Le maggiori criticità nel capoluogo sono derivate dalla presenza di ghiaccio sulle strade e soprattutto sui marciapiedi, con rischi di cadute per i pedoni. Qualche criticità è stata riscontrata sullestrade del lungomare Nord, verso la Fiera e a Bari Vecchia.

\r\n

\r\n

Maggiori disagi nell’Alta Murgia

\r\n

\r\n\r\nLe scuole sono rimaste invece  chiuse adAltamura, Gravina in Puglia, Acquaviva delle Fonti, Santeramo in Colle, Cassano delle Murge. Due masserie sulla Poggiorsini-Corato hanno riacquistato ieri sera i collegamenti con l’Enel. A Santeramo è stata distribuita acqua con buste da cinque litri per i cittadini, mentre sono state inviate dalla Prefettura cisterne per un indispensabile rifornimento idrico destinato agli allevatori.\r\n\r\n

\r\n

\r\n

Difficoltà per i treni

\r\n

\r\n

Ferrovie dello Stato, con una comunicazione alla Protezione civile, ha segnalato il termine dell’emergenza  sulla linea Barletta-Bari (tratta tra Molfetta e Giovinazzo). permane un’emergenza lieve sulla linea Bari-Taranto con circolazione a binario unico tra Bitetto e Gioia. La SUd-Est ha ripristinato con un cambio di percorso (si passa ora dall’autostrada per la chiusura di alcuni tratti della ss 100) i collegamenti Bari-Taranto.

\r\n

\r\n

\r\n


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui