Cabtutela.it
acipocket.it

La prova dell’abito è un momento di forte tensione per la futura sposa e per chi la accompagna. Solitamente è preceduta da settimane di ricerche online, su riviste, nelle fiere per gli sposi eppure, per quanto le idee possano essere chiare, in quel momento tutto può sempre cambiare. Non ci si accontenta più dell’abito così com’è e capita di voler sempre modificare qualcosa, tessuto, forma, la lunghezza della coda, ampiezza.

Forse le sposine non ci hanno mai pensato ma c’è la possibilità di poter creare il proprio abito da sposa online. Molti siti esteri ma da un po’ è diffuso anche in molti atélier italiani, mettono a disposizione dei programmi che, uniti alla propria creatività e gusto personale, permettono di poter dar vita al proprio modello di abito ideale da poter stampare e portare in atelier oppure da poter mostrare alla propria sarta di fiducia.

Primo fra tutti è http://www.weddingdresscreator.com. Questo software è molto dettagliato e permette di poter scegliere la silouhette della sposa, la carnagione, il colore dei capelli per poi procederecon la scelta dettagliata dell’abito. Corpetto -lineare, asimmetrico, a cuore- la silhouette dell’abito, se stile impero o corto, o ancora con ampia gonna stile principessa. A questo ogni sposa potrà aggiungere gli accessori, dai fiori, alle scarpe, pizzi, guanti. Insomma porterà via del tempo ma sarà sicuramente un divertimento per la sposa che disegnerà il suo abito.

weddingdresscreator1
Wedding Dress Creator

Molto più semplice e immediata invece le opportunità di creazione di abiti sul sito http://www.atelier-eme.it/crea-il-tuo-abito/. In questo caso è sufficiente selezionare tra le opzioni offerte, modificare il corpetto o la forma della gonna, aggiungere cinte e boleri ed è probabile che le opportunità offerte dal programma siano le combinazioni di abito effettivamente a disposizione dello stesso atélier.

Atelier Eme

Meno autonoma è al contrario l’interfaccia di http://olivialuca.com/home/studio/ dove, se è pur vero che abbiamo numerose opportunità di scelta, dal colore della propria pelle alla forma di corpetti e gonne, è anche vero che il tutto è meno autonomo e meno “libero”. Dovremo procedere per step obbligati e con una minore visione d’insieme e forse il risultato è meno soddisfacente rispetto ad altri software a disposizione. Tuttavia, anche in questo caso, dipende dallo stile della sposa.

Olivia Luca

Le opportunità offerte dal web sono davvero numerose e così, tra una tazza di caffè e uno screenshot inviato alla migliore amica, potrete scegliere forma dell’abito, il velo, il colore, il tessuto, fino addirittura alle scarpe. Avrete così, senza dubbio, ideato il vostro abito ideale…ma siete avvisate, potreste non trovarlo esattamente così com’è in atélier, ma potrete usarlo come suggerimento per descrivere ciò che desiderate durante la prima prova d’abito!


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui