Cabtutela.it
acipocket.it

Secondo uno studio condotto dal Kennel Club, associazione britannica per la salute e il benessere del cane, la popolazione canina britannica passerebbe numerose ore in auto insieme ai propri padroni. Tuttavia, per quanto sia sempre più ricercato il comfort per i passeggeri, il trasporto del cane è stato fino ad ora trascurato. E’ per questo che la Nissan ha ideato una versione molto speciale del crossover, adatto alle famiglie con amici a 4 zampe. Il nome dell’X-Trail non a caso è Nissan X-Trail 4Dogs. Quello presentato è il primo concept di Suv dog friendly adatto a migliorare le condizioni di viaggio di tutta la famiglia. Un bagagliaio che può ospitare fino a due cani, completo di tutti i comfort: rivestimento in pelle facilmente lavabile, telecamere per monitorare la situazione nel bagagliaio, e non solo. Vediamo nel dettaglio cosa offre questo primo concept di SUV dog friendly.

Il bagagliaio è provvisto di una cuccia dove il cane può riposare durante il viaggio, di una ciotola per l’acqua antirovesciamento e di un distributore di crocchette. Per i cani abituati alla compagnia, un lungo viaggio da solo potrebbe risultare essere molto difficile da affrontare, ed ecco che Nissan ha pensato anche a questo. Guidatore e passeggeri possono agevolmente parlare con il cane tramite un collegamento audio e verificare le sue condizioni attraverso una telecamera. E se il nostro amico a 4 zampe dovesse rotolarsi nella sabbia o nel fango avremo anche la possibilità di poterlo lavare attraverso un tubo con getto d’acqua a 360° e un sistema di asciugatura all’interno del bagagliaio. E se il cane è particolarmente pigro, o in sovrappeso, non dovremo preoccuparci poiché una rampa a scomparsa potrà far agevolmente salire e scendere il nostro cane.

E se il cane si annoia? Niente paura, hanno pensato anche a questo dotando il veicolo di scomparti per giochi.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui