Cabtutela.it
acipocket.it

Per il giorno di sabato santo (15 aprile) e per la Pasquetta (17 aprile), la Fondazione Archeologica Canosina Onlus e la Dromos.it Soc. Coop. hanno organizzato una serie di iniziative alla riscoperta delle antichità di Canosa. Sabato 15 aprile, avrà luogo una passeggiata archeologica che toccherà come tappe:

  • il Museo archeologico di Palazzo Sinesi con le sue raffinate ceramiche funerarie.
  • i resti di una domus aristocratica di epoca romana presso colle Montescupolo (I-III sec. d.C.);
  • l’Ipogeo Scocchera B (III-II sec. a.C.);
  • il Parco Archeologico di San Giovanni;
  • la cattedrale di San Sabino (VI-XIX sec.) con gli esterni del Mausoleo di Boemondo (XII sec.).

In caso di maltempo, i luoghi indicati sono tutti coperti. L’appuntamento è in piazza Vittorio Veneto alle ore 16.00 e partenza alle ore 16.30. Per il lunedì dell’Angelo (17 aprile), sarà riproposto lo stesso itinerario, ripetuto la mattina ed il pomeriggio. Il punto d’incontro è fissato, presso la medesima piazza, la mattina alle ore 09.30 (partenza alle ore 10.00) e il pomeriggio alle ore 16.00 (partenza alle ore 16.30). Nello stesso giorno, contemporaneamente alle passeggiate e in alternativa ad esse, saranno tenute aperte le seguenti aree archeologiche per eventuali visitatori:

  • Ipogeo Lagrasta 1 (IV-I sec. a.C.);
  • Ipogeo Varrese (IV-III sec. a.C.);
  • Parco Archeologico di San Giovanni;
  • Parco Archeologico di San Leucio.
  • Sara possibile scegliere uno, o più di un sito archeologico da visitare, personalizzando un proprio itinerario di visita. A tal riguardo, considerando la distanza non indifferente tra le aree, per gli spostamenti è raccomandato l’utilizzo di un veicolo proprio.Per ognuna di queste attività descritte, la prenotazione è obbligatoria chiamando il 333 88 56 300, o scrivendo all’indirizzo mail: dromos.it@gmail.com.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui