Non aveva accettato la fine della relazione e, nonostante il divieto di avvicinasi alla donna, aveva continuato a  perseguitare la ex moglie. Ora, un 46enne gioiese è stato arrestato e sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

L’uomo, al quale era già stato notificata un’ordinanza che disponeva il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex moglie, nei mesi scorsi, aveva avuto atteggiamenti inequivocabili, tanto da costringere la donna a formalizzare un’ulteriore denuncia ai carabinieri di Gioia del Colle.

I militari hanno accertato il prolungarsi di atti persecutori dello stalker e hanno informato la procura della Repubblica di Bari.

Quest’ultima, ritenendo la misura del divieto di avvicinamento non più idoneo a impedire la reiterazione dell’attività criminosa dall’uomo, quindi insufficiente a garantire un normale svolgimento della vita quotidiana della vittima, senza ingenerare nella stessa un continuo stato di ansia e paura, ha ritenuto indispensabile un aggravamento della misura restrittiva personale.

Nella mattinata di ieri il gip del Tribunale di Bari, su richiesta della procura, ha così disposto la sostituzione della misura del divieto di avvicinamento con quella degli arresti domiciliari. Adesso, l’uomo non potrà più allontanarsi dall’abitazione di residenza, senza autorizzazione dell’autorità giudiziaria, non potrà colloquiare con persone diverse dai familiari coabitanti e non potrà utilizzare utenze telefoniche di qualsiasi tipo.

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here