“Abbiamo appreso che la giunta regionale, nell’ultima seduta, ha deliberato lo stanziamento del fondo per il funzionamento dell’Adisu Puglia fissandolo ad otto milioni di euro,  confermando l’importo stanziato nel 2016. Iimporto che era già stato portato in netta diminuzione rispetto agli anni 2014 e 2015, quando venivano impiegati 9.115.000 euro”. Protestano i ragazzi di Link Bari, Lecce, Foggia e Taranto che, in una nota, hanno duramente contestato l’operato della Regione Puglia.
“Già lo scorso anno il consiglio di amministrazione Adisu aveva deciso di intraprendere un’interlocuzione con la Regione Puglia, in modo da ridiscutere l’impegno finanziario destinato al funzionamento dell’Agenzia – spiegano ancora –  Infatti, queste risorse vengono impiegate non solo per il mero funzionamento dell’Agenzia, ma anche per sostenere le residenze studentesche o le mense, impattando, dunque, sui servizi agli studenti.
Consideriamo molto grave la scelta della Regione Puglia di confermare la riduzione delle risorse all’ente per il diritto allo studio, che avrebbe bisogno invece di maggiori finanziamenti per rimpolpare le sue casse. Infatti, quest’anno – conclude la nota – per raggiungere la copertura totale delle borse di studio, in assenza di ulteriori investimenti regionali e per l’incertezza delle risorse nazionali, l’Adisu Puglia ha dato fondo alle risorse proprie, riducendo all’osso la sua disponibilità economica”.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here