“Nessuna riduzione di risorse per l’Adisu: il nostro impegno per garantire il diritto allo studio rimane immutato, forte, costante”. A dichiararlo è l’assessore regionale al Diritto allo studio, Sebastiano Leo, in risposta alle accuse dell’associazione Link in merito ad una riduzione dei fondi per i servizi universitari.

“Le risorse pari a 8,2 milioni di euro assegnate dalla Giunta nella seduta dello scorso 29 maggio, e come riportato al termine della riunione dell’esecutivo, sono necessarie al  suo funzionamento – spiega Leo – nulla a che vedere, insomma, con i timori manifestati dagli studenti della Rete della Conoscenza Puglia e di Link Bari, Lecce, Foggia e Taranto circa il raggiungimento della copertura totale delle borse di studio, per i quali sono previsti ulteriori e diversi investimenti. Le risorse fin qui assegnate – fa sapere l’Assessore – ricadono nel bilancio autonomo della Regione e rappresentano il segno tangibile del nostro impegno al fianco degli studenti universitari, affinché accedano a tutti i servizi per conseguire la piena fruizione del diritto allo studio”.

E conclude: “Gli studenti possono contare sul nostro fattivo impegno. Pertanto, non si lascino trarre in inganno: le risorse cui fanno riferimento sono essenziali per il funzionamento dell’Azienda per il Diritto allo Studio, ma questo non significa affatto che non ci assumeremo ulteriori impegni per assicurare la totale copertura delle borse di studio”.

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here