La mesoterapia è una tecnica terapeutica che consiste nell’iniezione intradermica loco-regionale di piccole quantità di farmaci.

Il grande vantaggio di questa tecnica iniettiva consiste nella somministrazione di piccole quantità di farmaco che diffondono a livello locale, riducendo  notevolmente il rischio di effetti collaterali sistemici.

 La mesoterapia nasce nel 1952 da un’intuizione del Dr Michael Pistor, medico di base in un villaggio vicino a Parigi. Pistor penso’  ha il miglior modo di trattare una patologia locale fosse quello di portare il farmaco il più vicino possibile alla zona di dolore.

L’iniezione di farmaci nella sintomatologia loco-regionale amplifica, infatti, gli effetti distrettuali  dei farmaci limitandone quelli generali.

La tecnica consiste dunque nell’iniezione, mediante aghi molto piccoli, di piccolissime quantità di farmaco in diversi punti ravvicinati.

Le indicazioni all’uso della mesoterapia sono molteplici, tra le più frequenti:

  • DOLORE LOCALIZZATO
  • ALGODISTROFIA
  • CONTRATTURE MUSCOLARI
  • SMAGLIATURE
  • DIMAGRIMENTO LOCALIZZATO
  • ANTICELLULITE
  • RIVITALIZZAZIONE CUTANEA IN IPOTONIA.

Generalmente il trattamento viene effettuato con mix di farmaci più adatti all’indicazione terapeutica. Possono essere usati anche farmaci omeopatici.

Dopo la seduta i pazienti possono presentare pomfi in rilievo che scompaiono nel giro di alcune ore e lividi in sede di iniezione. In alcuni casi, a seconda del farmaco iniettato, il paziente puo’ percepire bruciore o calore.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here